Nuova ondata di gelo e freddo intenso sull’Italia: in arrivo il vortice polare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In arrivo su tutta l'Italia un'ondata di freddo gelido di matrice polare, che non ci abbandonerà almeno fino alla settimana prossima

In arrivo su tutta l’Italia un’ondata di freddo gelido di matrice polare, che non ci abbandonerà almeno fino alla settimana prossima

Dopo qualche giorno di tregua, un brusco calo delle temperature tornerà ad investire il nostro Paese – come è giusto che sia, visto che l’inverno ancora impera. Colpa del vortice polare che si sta estendendo e che, partendo dal nord Europa, si spingerà verso sud fino a lambire la nostra penisola.

A partire da giovedì 20 gennaio, il freddo intenso interesserà le regioni del nord e del centro (soprattutto Toscana ed Umbria). Nella giornata successiva (venerdì 21) il freddo si impossesserà di tutto lo stivale e la diminuzione delle temperature sarà percepibile anche al centro-sud. Il freddo dovrebbe trattenersi nel nostro Paese almeno fino a metà della prossima settimana, quando l’arrivo dell’anticiclone delle Azzorre respingerà l’aria gelida verso nord e ci donerà temperature meno rigide.

Ma c’è una buona notizia: il vortice polare non porterà con sé maltempo, quindi non si prevedono piogge intense o nevicate nei prossimi giorni. Anche il vento, che ha soffiato forte nei giorni scorsi, dovrebbe diminuire la sua potenza. Prepariamoci dunque ad un freddo inedito per le nostre latitudini, ma non invalidante e che non dovrebbe avere conseguenze negative sulla viabilità o sulle infrastrutture.

Cos’è il Vortice Polare?

Il vortice polare (in inglese Polar Vortex) non è altro che una vasta area di bassa pressione e aria fredda che circonda entrambi i poli della Terra. Si definisce “vortice” poiché si tratta di un flusso d’aria in senso antiorario che aiuta a mantenere l’aria più fredda vicino ai poli. La sua presenza quindi è fissa, ma la sua carica si indebolisce in estate e si rafforza in inverno. Durante i mesi invernali il vortice si espande, spingendo aria fredda verso i continenti: in particolare Stati Uniti, Europa settentrionale e Asia subiscono gli effetti maggiori delle ondate di freddo intenso connesse al vortice polare.

In generale, tuttavia, non c’è motivo di allarmarsi se si sente questa espressione alla TV o sui giornali: si tratta di un fenomeno assolutamente naturale e tipico dell’inverno – per affrontarlo basterà vestirsi in maniera più pesante, cercare di stare a casa il più possibile e riscaldarsi con l’aiuto di tisane e piatti caldi – oltre a fare buon uso dei termosifoni.

vortice polare NOAA

@ NOAA

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Il Meteo / National Weather Service

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook