Questa città dell’India è a secco d’acqua: il lago Puzhal si è quasi prosciugato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il lago Puzhal è praticamente prosciugato a causa dell'assenza di pioggia e del caldo anomalo e i cittadini sono in crisi per la mancanza di acqua.

Due immagini satellitari mostrano il netto restringimento del lago Puzhal ,di uno dei principali bacini idrici alimentati dalla pioggia a Chennai, una delle più grandi città dell’India.

Chennai, città calda e afosa sulla costa dell’Oceano Indiano, in questo periodo dovrebbe essere ormai alle prese con i monsoni, ma le piogge stanno tardando in tutta l’India.

A Chennai negli ultimi mesi non ha praticamente piovuto: le immagini riprese dal satellite mostrano lo stato di siccità dato dell’assenza di piogge unita a un’ondata di caldo anomalo.

Le due immagini, riprese dal satellite Copernicus Sentinel-2, hanno immortalato dall’alto il lago Puzhal a un anno di distanza l’una dall’altra. Nella prima fotografia, scattata dal satellite il 15 giugno dello scorso anni, il lago è ben visibile come una macchia molto scuro.

Nell’immagine di pochi giorni fa, scattata a un anno dalla prima, la macchia è scomparsa.In soli dodici mesi, il lago è praticamente prosciugato.

La carenza di acqua sta mettendo in crisi gli abitanti delle case collegate alla rete idrica: l’acqua viene fornita da camion quartiere per quartiere, costringendo i cittadini a lunghe ed estenuanti code sotto il sole.

Disagi anche per scuole, uffici, negozi e ristoranti, costretti a chiudere per la mancanza di acqua.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Photo credit Copernicus Sentinel-2 Satellite

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook