G7 Germania, oggi la prima riunione. Al vertice la crisi energetica, ma anche il conflitto in Ucraina e la sicurezza alimentare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si apre oggi il G7 Germania allo Schloss Elmau, in Baviera, dove i leader mondiali si riuniranno per tre giorni per discutere delle sfide globali e delle strategie da delineare. Sul tavolo del dibattito la crisi energetica, il cambiamento climatico e la situazione in Ucraina 

Ore 12.30, allo Schloss Elmau, in Baviera, i rappresentanti di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti si sono riuniti per affrontare le delicate tematiche che attanagliano il mondo e stabilire le misure e le azioni politiche da attuare con urgenza.

Il vertice tedesco vede la partecipazione dei sette leader dell’Unione europea e non che, nelle giornate del 26, 27 e 28 giugno, si confronteranno sulle sfide globali. Tra queste all’ordine del giorno vi sono la crisi energetica, l’impatto del cambiamento climatico e la situazione in Ucraina. 

Ad accogliere i leader degli Stati del G7 è il Bundeskanzler Olaf Scholz.

Nel castello bavarese il meeting internazionale si apre con un pranzo di lavoro incentrato sulla creazione di un “Club per il clima” per raggiungere la neutralità climatica e la realizzazione di migliori infrastrutture nel settore della sanità mondiale.

Nella riunione delle 18  i leader discuteranno della politica estera. Joe Biden, presente al vertice di Elmau, ha già annunciato su Twitter che il G7 valuterà di mettere al bando l’importazione dell’oro dalla Russia.

La giornata più calda è, però, quelle di lunedì. La mattinata del 27 giugno è dedicata, infatti, alla situazione in Ucraina e vedrà in collegamento da remoto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy per approfondire la questione del conflitto bellico.

Il lavoro del G7 si concentrerà poi sugli aumenti dei prezzi dell’energia e sull’approvvigionamento, altre tematiche molto spinose.

Molte cose che compriamo sono diventate più care. Il cibo, ma soprattutto il prezzo dell’energia. Ce ne rendiamo conto alla pompa di benzina, ce ne accorgiamo quando dobbiamo pagare la bolletta del riscaldamento. Carburanti, gas, tutto diventerà più caro rispetto al precedente anno. Ecco perché dobbiamo prepararci, ha dichiarato Scholz.

Seguirà poi il dibattito sulla sicurezza alimentare e sulla parità di genere con l’intervento  in videoconferenza del segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres.

Fonte: G7 Germany – G7/Facebook

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook