Per il 25 Aprile l’Anpi lancia il flashmob: cantiamo tutti ‘Bella Ciao’ dai balconi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come conservare al meglio le fragole

Il 25 aprile prossimo tutti ai balconi e alle finestre a intonare Bella Ciao. È l’idea della segreteria nazionale dell’Anpi che lancia l’hashtag #bellaciaoinognicasa e un flashmob in occasione dell’anniversario della Liberazione.

L’appuntamento sarà quindi alle 15 del 25 e l’orario non è stato scelto a caso: ogni anno, infatti, a Milano proprio alle 15 parte il grande corteo nazionale, che quest’anno non potrà svolgersi a causa dell’emergenza coronavirus.

Per questo l’Associazione nazionale partigiani propone di intonare da ogni balcone e finestra il canto della Resistenza famoso in tutto il mondo.

bella ciao anpi

©Anpi

L’Italia ha bisogno, oggi più che mai, di speranza, di unità, di radici che sappiano offrire la forza e la tenacia per poter scorgere un orizzonte di liberazione – si legge nella nota. Il 25 aprile arriva con una preziosa puntualità. Arrivano le partigiane e i partigiani, il valore altissimo della loro memoria. L’Anpi chiama il Paese intero a celebrarlo come una risorsa di rinascita. Di sana e robusta rinascita. Quest’anno non potremo scendere in piazza ma non ci fermeremo. Il 25 aprile alle ore 15, l’ora in cui ogni anno parte a Milano il grande corteo nazionale, invitiamo tutti caldamente ad esporre dalle finestre, dai balconi il tricolore e ad intonare Bella ciao. In un momento intenso saremo insieme, con la Liberazione nel cuore. Con la sua bella e unitaria energia”.

Fonte: Anpi

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook