L’Europa ha intenzione di includere nucleare e gas tra le fonti verdi che riceveranno sussidi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'Europa ha intenzione di includere il gas naturale e l'energia nucleare tra le fonti verdi che meritano sussidi

L’Europa ha intenzione di includere il gas e l’energia nucleare tra le fonti che meritano l’etichetta verde poiché in grado di avere un impatto positivo sul clima e sull’ambiente.

Dopo un dibattito durato diversi mesi, sembra infatti che Bruxelles abbia deciso che nucleare e gas siano idonei a ricevere sussidi in base al regolamento europeo sulla tassonomia, a patto che siano rispettati determinati requisiti.

Leggi anche: Così l’Europa sta pensando di dirottare i sussidi per la transizione ecologica anche all’energia nucleare

Nella bozza del testo della Commissione europea si legge che l’energia nucleare può essere considerata un’attività economica sostenibile solo se i Paesi che ospitano le centrali possono garantire uno smaltimento de rifiuti tossici in modo sicuro e senza danni significativi per l’ambiente.

Per quanto riguarda il gas naturale, la sua produzione non potrà comportare emissioni superiori a 270 g di CO2 per kilowatt e gli investimenti saranno concessi solo per rimpiazzare petrolio e carbone.

Come mai due fonti energetiche così controverse sono state inserite tra le quelle green? Anche se in misura inferiore rispetto al carbone, il gas naturale è infatti comunque responsabile dell’emissione di CO2 mentre l’energia nucleare, sebbene non sia responsabile di gas serra, produce rifiuti tossici potenzialmente pericolosi per l’ambiente.

Leggi anche: A 35 anni dal disastro nucleare di Chernobyl, i funghi in Svizzera e Germania sono ancora contaminati dalla radioattività

La decisione della Commissione è stata ufficialmente presa perché investire in queste due tecnologie potrebbe favorire la riduzione delle emissioni di anidride carbonica entro il 2050, ma è probabilmente stata influenzata dalla crisi energetica degli ultimi mesi, che ha portato i paesi europei a pagare prezzi record per l’elettricità importata, che copre tre quarti del fabbisogno.

Inserendo il nucleare e il gas tra le energie sostenibili, l’Europa apre duqneu la strada agli investimenti per la costruzione di nuove centrali nucleari per i prossimi fino al 2045 e per l’estrazione di gas naturale per almeno dieci anni.

Il testo della Commissione deve ancora essere approvato dal Parlamento europeo, dove potrebbe ottenere un ampio sostegno, nonostante le critiche di numerosi gruppi ambientalisti.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti di riferimento: Financial Times/Reuters

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook