Non serve costruire nuove centrali se si ottimizzano quelle vecchie: la promessa green di Alperia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alperia punta a “ringiovanire” l’idroelettrico italiano; con 34 centrali (responsabili di 8.951 chilometri di rete elettrica), 340.844 clienti e più di 1.000 dipendenti, è il secondo produttore idroelettrico italiano dopo Enel, ma vuole fare di più: migliorare l’esistente.

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

L’idroelettrico è di per sé una fonte di energia rinnovabile, ma si può fare di più, soprattutto nelle centrali elettriche e sulla sicurezza.

Migliorare l’esistente il primo punto all’ordine del giorno

Johann Wohlfarter, direttore generale di Alperia, dice no a nuove centrali in Alto Adige. Perché l’ottimizzazione dell’esistente è il primo motore di sostenibilità. E, anche se Alperia si è sempre battuta per l’ambiente, promette di migliorare ancora (per esempio, con tecnologie innovative per la pulizia delle vasche).

Vogliamo cambiare il mondo dell’energia – promette la compagnia – renderlo più intelligente e più flessibile, ma anche più vicino a te. Ogni giorno produciamo energia pulita proveniente dalla forza delle nostre montagne e la trasformiamo in energia per il domani.

Alperia infatti investe in 30 anni circa 400 milioni di euro in interventi di miglioramento e conservazione del paesaggio e dell’ambiente nei comuni interessati dagli impianti idroelettrici (a questo link i dettagli di tutti i piani ambientali).

Supporto all’ottimizzazione energetica di altre imprese

Con l’obiettivo di ottimizzare tutto quello che già esiste e funziona, Alperia garantisce anche un servizio di consulenza per altre società che vogliono efficientare i loro consumi energetici: lo Smart Energy Management analizza e valorizza i dati energetici dell’impresa e attraverso una reportistica periodica vengono forniti indicatori e analisi statistiche avanzate (la piattaforma di monitoraggio può essere fornita da Alperia stessa se non già presente in loco).

Per favorire la transizione energetica di altre imprese, inoltre, Alperia fornisce consulenza per la definizione di una strategia climatica su misura, che punta alla decarbonizzazione delle attività produttive in un percorso verso il ‘Net Zero Emission’.

Inoltre, grazie ad Alperia Sybil Industrial, un sistema di automazione basato su algoritmi di Intelligenza Artificiale, è possibile prevedere il comportamento di processi produttivi complessi, anticipando la regolazione delle variabili,  lavorando così in regioni operative più efficienti, pur rispettando i vincoli d’impianto.

Energia (e non solo) per tutta l’Italia

E naturalmente… l’energia arriva dall’Alto Adige, ma è per tutta l’Italia. Così come sono per tutta l’Italia:

  • pacchetto smart home
  • energia verde per le auto
  • soluzioni progetti edilizi che possano beneficiare del Superbonus 110%

Sull’home page aziendale è possibile ottenere un preventivo gratuito.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per media partnership, interviste e altre proposte di carattere commerciale scrivi a marketing@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook