Cuocere la pasta spegnendo prima i fornelli, da Barilla il gadget che fa risparmiare gas in modo scientifico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cresce il numero di italiani che stanno sperimentando la cottura della pasta a fuoco spento per far fronte al caro energia. Per incentivare questo metodo Barilla ha lanciato un apposito dispositivo, chiamato Passive Cooker: scopriamo a cosa serve e come funziona

Nonostante i rincari nelle bollette del gas, gli italiani non riescono a rinunciare alla pasta, di cui sono i primi consumatori al mondo. Ma come tagliare le spese quando si sta ai fornelli? Fortunatamente esiste un trucchetto molto antico, noto come cottura passiva e già utlizzato nell’800. Solo negli ultimi mesi, però, per via della crisi energetica è tornato in auge, grazie anche al Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi, che ha invitato tutti a provarlo per abbattere i consumi energetici.

Non tutti sanno che di recente sul mercato è stato introdotto un kit apposito per questo tipo di cottura. A lanciare il cosiddetto Passive Cooker l’azienda Barilla per spingere i consumatori a cucinare risparmiando sulle bollette e facendo un regalo all’ambiente. Utilizzando il dispositivo è possibile, infatti,  ridurre le emissioni CO₂ fino all’80%.

Il meccanismo della cottura passiva è estremamente semplice: basta spegnere il fornello dopo 2 minuti di cottura attiva, coprire la pentola con un coperchio e aspettare calcolando un minuto in più rispetto ai tempi indicati sulla confezione di pasta.

Ma in cosa consiste esattamente il Passive Cooker di Barilla? Si tratta di un gadget costruito assemblando una serie di elementi: un case stampato in 3D con filamento 100% biodegradabile, batterie AAA nella versione più ecologica, un sensore di temperatura e una scheda Arduino. Il dispositivo funziona grazie an un’apposita applicazione mobile (disponibile sia per Apple che per Android).

In poche parole bisogna applicare il dispositivo sul coperchio di una qualsiasi pentola e associarlo al proprio smartphone; una volta cominciata l’ebollizione dell’acqua, il Passive Cooker avvisa di versare la pasta. Trascorsi due minuto il dispositivo invita a spegnere il fornello per poi avvisare quando la pasta è pronta per essere servita.

Secondo voi vale davvero la pena acquistarlo?

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Barilla

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook