Addio ai vecchi pannelli solari: arrivano le sfere 20 volte più efficienti

Photon Energy System: le innovative "sfere" di Wavja che promette di essere 20 volte più efficiente dei pannelli solari tradizionali, con applicazioni rivoluzionarie

Se pensate che i pannelli solari siano il massimo dell’efficienza energetica, preparatevi a cambiare idea. Immaginate una tecnologia capace di catturare l’energia solare con una potenza venti volte superiore a quella dei tradizionali pannelli fotovoltaici. Si chiama Photon Energy System ed è la straordinaria innovazione sviluppata dalla Wavja, pronta a ridefinire il concetto di energia rinnovabile.

Il Photon Energy System (PES) utilizza sfere di dimensioni variabili tra 2,54 e 10,16 centimetri per catturare e convertire la luce solare in elettricità. Queste sfere, realizzate con materiali avanzati, sfruttano un modulo conduttore in silicio per massimizzare la produzione energetica. A differenza dei pannelli solari convenzionali, che dipendono dal meteo, il PES funziona fino a 8 ore al giorno e utilizza anche la luce artificiale.

Le sfere del PES sono non solo più efficienti, ma anche più compatte, risultando 30 volte più piccole dei pannelli solari tradizionali e fornendo una potenza 20 volte maggiore. Inoltre, queste sfere non necessitano di batterie esterne grazie a un dispositivo che converte e immagazzina l’energia.

Applicazioni in settori chiave

sfere energia

@Wavja

Il Photon Energy System trova applicazioni in diversi ambiti:

  • Versione da 3 cm: ideale per dispositivi mobili, veicoli elettrici, droni e camper turistici.
  • Versione da 6 cm: perfetta per abitazioni, edifici intelligenti, resort e autobus elettrici.
  • Versione da 10 cm: adatta per impianti industriali, parchi tecnologici, centrali elettriche e fabbriche.

Sebbene il Photon Energy System sia ancora in fase sperimentale, le prospettive sono entusiasmanti. Sherin Che, presidente esecutivo di Wavja, ha spiegato che la tecnologia potrebbe essere ulteriormente migliorata per produrre fino a 100 volte l’energia di un pannello solare tradizionale grazie all’uso di nuovi coloranti.

Il Photon Energy System di Wavja rappresenta una potenziale svolta nel campo delle energie rinnovabili. Sebbene sia ancora presto per abbandonare i pannelli fotovoltaici tradizionali, questa innovazione potrebbe rivoluzionare il nostro approccio alla produzione energetica solare.

Non vuoi perdere le nostre notizie?

Fonte: Wavja

Ti potrebbe interessare anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook