Show your Stripes, il “gioco” per vedere se il clima è sempre più caldo nella tua città (e ovunque nel mondo)

Un gioco interattivo realizzato sulla base della grafica a strisce che mostra gli effetti del surriscaldamento globale senza numeri né scritte. È possibile selezionare il proprio continente, paese e città per vedere gli effetti dei cambiamenti climatici.

Blu, più freddo della media.

Rosso, più caldo della media.

Si chiama Show your Stripes, mostra le tue strisce, ed è un “gioco” realizzato dal National Centre for Atmospheric Science, dell’Università di Reading, per mostrare lo stato dell’avanzamento delle temperature medie in relazione ai cambiamenti climatici.

L’applicazione rende chiaro a colpo d’occhio gli effetti dell’inquinamento sul clima e si basa sulle “strisce riscaldanti” del professor Ed Hawkins. Fu proprio lui, che per primo nel 2018 ha utilizzato questa grafica, che senza numeri o didascalie ma sono con colori e strisce, ha messo al corrente il mondo sulle temperature che stiamo raggiungendo.

Con il gioco interattivo è possibile selezionare il proprio continente, nazione e così vedere lo stato del surriscaldamento nella propria città.

I risultati elaborati si basano su dati forniti da Berkley Earth, una fondazione californiana senza scopo di lucro che studia proprio l’andamento delle temperature in relazione al clima dal 1850 a oggi.

Non sono disponibili i dati per tutte le città italiane, ma inserendo le coordinate di casa nostra, si nota subito che sono Roma e Napoli a detenere il triste record di città più calde  del 2023 (ultimo anno disponibile in dati), grazie a delle strisce rosso scuro quasi nero, in riferimento agli ultimi anni. Ma sospettiamo che questo anno non siano molto cambiate le cose.

Non vuoi perdere le nostre notizie?

Fonte:  Show your Stripes

Leggi anche:

In arrivo Minosse, ecco dove sono previste temperature fino a 40 gradi e sabbia dal Sahara

Dal Colosseo a San Pietro, le superfici di Roma bruciano oltre i 50 gradi: siamo scesi per strada con una termocamera a infrarossi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook