Addio foliage, la crisi climatica sta cambiando persino il colore delle foglie autunnali degli alberi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il cambiamento del clima sta allungando la stagione di crescita degli alberi e alterando il processo di colorazione delle foglie in autunno

Il cambiamento del clima sta allungando la stagione di crescita degli alberi e alterando il processo di colorazione delle foglie tipico dell’autunno, ma forse c’è qualcosa che possiamo ancora fare

Il colore delle foglie autunnali è uno degli spettacoli naturali più suggestivi in assoluto, ma anche questo purtroppo inizia ad essere irrimediabilmente compromesso dai cambiamenti climatici: la persistenza di un clima molto caldo e umido nel nord-est degli Stati Uniti sta infatti cambiando colore alle foglie.

A lanciare l’allarme lo scienziato forestale Marc Abrams, Professore di ecologia e fisiologia forestale della Penn StateUniversity, autore di numerosi studi sulle foreste orientali nordamericane, di cui è profondo conoscitore. Per quasi quattro decenni, Abrams ha studiato come le precipitazioni stagionali e la temperatura influenzino i tempi e l’intensità dei colori autunnali nella Pennsylvania centrale. 

A partire dal 1980, la temperatura media della regione è aumentata di 0,37°C, mentre le piogge sono aumentate dell’8% circa (8,6 centimetri di precipitazioni in più ogni anno). Questo aumento delle precipitazioni fa crescere gli alberi più velocemente e controbilancia l’aumento delle temperature. Nell’ovest del paese invece, che sta diventando sempre più secco, gli effetti del cambiamento climatico sugli alberi sono devastanti.

In generale, gli alberi nelle regioni orientali degli Stati Uniti si stanno adattando meglio ai cambiamenti climatici proprio grazie alle precipitazioni più frequenti e abbondanti. Oltre a questo, anche l’importante presenza di diossido di carbonio nell’atmosfera contribuisce a stimolare la fotosintesi nelle piante: in pratica, maggiore è la quantità di CO2 nell’ambiente, maggiore sarà la crescita delle piante grazie alla fotosintesi.

Non si tratta però di una buona notizia: infatti, ci sono dei limiti naturali sulla quantità di fotosintesi che le piante possono svolgere senza conseguenze. Per ora, il cambiamento climatico ha allungato il periodo di crescita degli alberi in questa regione di 14 giorni circa: a causa di ciò, il diametro degli alberi cresce a un ritmo molto più veloce rispetto al passato e questo è evidente soprattutto negli alberi più giovani.

I colori autunnali delle foglie si manifestano quando la stagione della crescita volge al termine e le piante concludono il processo di fotosintesi: gli alberi smettono di produrre clorofilla, il pigmento verde delle loro foglie, che è in grado di assorbire energia dalla luce del sole, e fanno emergere altri pigmenti come carotenoidi (arancioni), xantofille (gialli) e antocianine (rossi). L’allungamento della stagione della crescita ritarda e altera questa naturale trasformazione delle foglie, rivoluzionando l’intero autunno.

Le foreste danno ombra alla terra e assorbono anidride carbonica dall’atmosfera, per questo è così importante proteggerle. Le autorità locali possono aiutare gli alberi aumentando la biodiversità delle foreste, introducendo alberi estremamente adattabili ad un clima che cambia e favorendo la crescita di vegetazione spontanea nelle aree circostanti. Solo in questo modo sarà possibile salvare l’autunno e i suoi bellissimi colori.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Penn State University, The Conversation

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook