Questa è la città italiana più colpita dal riscaldamento globale negli ultimi 20 anni (e non è Venezia)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'ISTAT ha osservato come negli ultimi 20 anni la temperatura media è aumentata in tutte le città italiane, però una si è rilevata la più colpita. Vediamo di quale si tratta.

Di recente, l’ISTAT ha reso pubbliche statistiche piuttosto preoccupanti: a partire dal 2000 fino ad arrivare al 2020, la temperatura media annua nelle grandi città italiane è aumentata di +1,2°C rispetto al triennio precedente (ovvero 1971-2000). (Leggi anche: Entro il 2100 l’estate potrebbe durare sei mesi a causa della crisi climatica: lo studio)

Il riscaldamento globale ha interessato sia gli orari notturni, dove ogni anno si registrano in media 18 notti “tropicali”, che le precipitazioni, poiché negli ultimi anni le piogge sono diminuite di -132 mm. Naturalmente, vi sono alcune città e alcune regioni italiane che sono state più colpite rispetto alle altre, vediamo qual è stata quella in assoluto più colpita.

Qual è la città italiana più colpita dal riscaldamento globale?

Genova è risultata essere la città italiana più colpita. Anche se non è tra le città in cui le temperature sono aumentate maggiormente, dal grafico che si trova qui sotto potete vedere un aumento di +0,9°C, si sono registrate anomalie nelle precipitazioni, con -276,9 mm di pioggia rispetto al valore climatico del 1971-2000, e sono state registrate anche 26 notti tropicali, quando la media nazionale è di 18 come aveva già detto.

Leggi anche: L’attività umana influenza le precipitazioni mondiali, facendo aumentare i fenomeni estremi

Comunque, in tutte le città le anomalie di temperatura media sono positive e dovute a rialzi della temperatura, sia minima che massima: le più alte si rilevano a Perugia (+2,1°C), Roma (+2°C), Milano (+1,9°C), Bologna (+1,8°C) e Torino (+1,7°C).

In Italia fa sempre più caldo

@GreenMe su dati Istat

Un altro elemento che è stato analizzato dall’ISTAT è la pressione sull’ambiente generata dal consumo di energia, la quale in media è diminuita in tutto il territorio nazionale, ma rimane elevata soprattutto nelle città del nord Italia.

L’ISTAT ha fatto anche un interessante analisi delle tre grandi città metropolitane italiane, Milano, Roma e Napoli, ed ha osservato come in tutte e tre la temperatura media è aumentata e le precipitazioni sono diminuite, con Napoli in particolare che presenta i livelli di precipitazioni peggiori con -450 mm di pioggia in meno ogni anno.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: ISTAT

Sul riscaldamento globale ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando di Organizzazione e marketing per la comunicazione d'impresa all'Università La Sapienza, appassionato del web e delle dinamiche del mondo digitale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook