La Venere di Milo diventa un ghiacciolo per raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro al seno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Valencia è nata la Venuseta, un ghiacciolo a forma di Venere di Milo senza un seno utile a raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro

Rinfrescarsi con la Venere di Milo, per una giusta causa! A Valencia è nata la Venuseta, un ghiacciolo a forma della famosa statua senza un seno utile a raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro

Anche un gelato può diventare protagonista di un’iniziativa solidale molto importante. Parliamo de La Venuseta, un originale ghiacciolo che ha le sembianze della famosa Venere di Milo a cui però è stato asportato un seno. Viene venduto per sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro al seno.

A Valenza in Spagna c’è una gelateria artigianale chiamata Helados Bayarro, situata sul lungomare sulla spiaggia di Puzol. Qui i due gestori, Gonzalo Bayarri e María Jesús González, hanno ideato e lanciato un’originale iniziativa.

Tutto è iniziato quando María è guarita dal cancro al seno diagnosticato un anno prima, la donna insieme al marito ha pensato allora di realizzare un ghiacciolo utile a sensibilizzare sul tema ma che contemporaneamente avesse anche l’obiettivo di raccogliere fondi per la ricerca. 

È nata così La Venuseta, grazie anche all’aiuto di una serie di professionisti che hanno reso possibile realizzare il ghiacciolo in tutti i suoi aspetti: dalla forma alla confezione alla campagna di marketing, ecc.

Impossibile non riconoscere subito una scultura tra le più famose al mondo, la Venere di Milo che però è senza un seno. Il richiamo è dunque palese alla lotta che combattono tante donne in tutto il mondo contro il cancro al seno. 

In vendita da circa una settimana La Venuseta, a base di fragola, zenzero candito, limone e un ingrediente segreto, è già un grande successo. In pochi giorni sono stati acquistati oltre 1000 gelati a 3,5 euro l’uno così che, come si legge nella presentazione dell’iniziativa:

ogni giorno più dee, anche senza seno, riacquistino il loro sorriso.

Tutto il ricavato sarà infatti donato a INCLIVA, un istituto di ricerca di Valencia specializzato in oncologia.

Un’idea che mostra come è possibile combinare con successo creatività, marketing e importanti azioni di sensibilizzazione e raccolta fondi.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: La Venuseta / Helados Bayarri Instagram  

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook