“Eroe per caso”: così Gaetano Giorgianni ha salvato dalle fiamme tutti i passeggeri del traghetto Euroferry Olympia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'uomo, primo ufficiale di cabina, avrebbe compreso subito l'entità del pericolo e messo in salvo quasi tutti i passeggeri

Negli scorsi giorni, l’incendio scoppiato a bordo del traghetto Euroferry Olympia che viaggiava dalla Grecia all’Italia ha scosso suscitato sgomento e preoccupazione in tutto il bacino mediterraneo. Ora, a quasi una settimana dal disastro, è tempo di fare un bilancio delle responsabilità e delle figure che si sono distinte nella corsa contro il tempo per salvare il maggior numero di persone possibile dalla furia impietosa delle fiamme.

Come Gaetano Giorgianni, messinese trapiantato a Latina, primo ufficiale di coperta e primo ad accorgersi di un problema alla nave e a dare l’allarme al comandante nella tragica notte fra il 17 ed il 18 febbraio scorsi. Ma Gaetano ha fatto molto di più: è stato in primissima linea nelle operazioni di soccorso e di salvataggio dei passeggeri, facendo il giro di tutte le cabine nonostante il fumo e le fiamme, avvertendo tutti quelli che dormivano dell’incendio in atto e sincerandosi che lasciassero tutti la nave e si mettessero al riparo sulle scialuppe di salvataggio. Lasciando, infine, la nave per ultimo, una volta certo di aver fatto tutto quanto era nelle sue possibilità per salvare tutti i passeggeri.

(Leggi anche: Incendio nave Grimaldi: continua la ricerca dei dispersi e si teme il disastro ambientale)

Attualmente, Gaetano si trova ancora in Grecia per rilasciare alcune dichiarazioni utili alle indagini sulle dinamiche dell’incendio, ma tutti attendono con ansia il suo ritorno – a cominciare dalla moglie Valeria, che lo ha definito (a ragione) il suo eroe.

Ma non è solo la famiglia ad attendere il ritorno di questo “eroe per caso”: l’intera comunità di Borgo Sabotino (in provincia di Latina), dove Giorgianni vive da anni, lo aspetta per celebrarlo. In una dichiarazione rilasciata al quotidiano locale di Latina “News-24” il Consigliere Comunale di Latina nel Cuore, Renzo Scalco, ha proposto un encomio speciale per Giorgianni e per ciò che ha fatto a bordo del traghetto in fiamme:

Tra gli eroi che la notte tra il 17 e il 18 febbraio hanno tratto in salvo 243 persone dall’incendio scoppiato a bordo dell’Euroferry Olympia della Grimaldi Lines vi è Gaetano Giorgianni – ha affermato Scalco. – A breve Giorgianni verrà premiato da Don Alberto, parroco di Borgo Sabotino: anche il sindaco Coletta lo convochi al più presto in Comune, al fine di dare un encomio ad un vero eroe del nostro territorio, orgoglio di Borgo Sabotino e di tutta la città di Latina, il quale non ha esitato a mettere a rischio la propria vita per salvare quella dei passeggeri del traghetto.

Ricordiamo che, dei 284 passeggeri totali del traghetto, 10 persone risultano ancora disperse mentre è stato già recuperato il cadavere di un uomo. Oltre alla tragedia delle vittime, si teme il disastro ambientale derivante dall’inabissamento della nave o dallo sversamento del suo carico di carburante e materiali tossici nelle acque.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Messina Today / News-24

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook