Appello urgente per il Pakistan, le immagini satellitari sono apocalittiche: un terzo del Paese è sott’acqua

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Terribile devastazione in Pakistan dovuta alle inondazioni provocate dalle piogge monsoniche. Non si vedeva nulla di simile da oltre 30 anni

Il Pakistan sta vivendo una terribile devastazione dovuta alle inondazioni provocate dalle piogge monsoniche, stimate 10 volte più gravi del solito. Addirittura, stando alle immagini satellitari dell’Agenzia spaziale europea e alle valutazioni del governo pakistano, un terzo del paese sarebbe al momento sott’acqua.

Un milione di case è andato distrutto, devastate numerose infrastrutture, raccolti e bestiame, e si contano più di 1.100 vittime tra cui circa 400 bambini. Secondo il governo pakistano i danni al momento ammontano a circa 10 miliardi di dollari e, stando a Save the Children, – circa il 14% della popolazione (33 milioni di persone) hanno subito conseguenze gravi a seguito delle piogge.

Una vera e propria apocalisse resa ben chiara dalle immagini del Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer (MODIS) del satellite NASA, che mostrano il confronto tra il 27 agosto 2022 e il 27 agosto 2021. L’acqua derivante dalle fortissime piogge monsoniche e dallo straripamento del fiume Indoha invaso oltre un terzo del Paese (immagine di sinistra).

Non c’è quasi alcuna traccia di terraferma.

@Modis Nasa

Save the Children riporta che – nella regione più colpita, la provincia di Sindh, quasi 16.000 scuole sono state danneggiate o distrutte. Circa 5.500 scuole sono state utilizzate per ospitare i bambini e le famiglie sfollate a causa delle inondazioni che hanno sommerso un terzo del Paese colpendo almeno il 14% della popolazione e sovraccaricando i servizi di emergenza.

Il premier pakistano Shebahz Sharif ha dichiarato che le attuali inondazioni sono le più gravi mai verificatesi da almeno 30 anni. E il ministro Ahsan Iqbal ha affermato che paesi come il Pakistan – stanno pagando il prezzo dello sviluppo irresponsabile del mondo sviluppato -, riferendosi alle conseguenze dei cambiamenti climatici.

– Abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile – ha dichiarato Maryam Imtiaz di Care Pakistan. Il governo stesso sta implorando il mondo di intervenire per aiutare il paese e le Nazioni Unite hanno lanciato un appello per raccogliere almeno 160 milioni di dollari. – Il Pakistan è sommerso dalla sofferenza -, ha dichiarato il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

Una vera e propria catastrofe climatica che purtroppo potrebbe peggiorare ulteriormente nelle prossime settimane, si prevedono infatti ancora forti piogge.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

FONTI: Modis Nasa, BBC/Urduvoa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook