Castelmagno: vendesi bellissima borgata alpina al prezzo di un appartamento in città

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Borgata alpina in vendita al prezzo di un appartamento in città. Un’occasione da non perdere per chi sogna da sempre di vivere in mezzo alla natura e al silenzio, nel cuore delle Alpi. Siamo a Castelmagno, in provincia di Cuneo.

L’annuncio di vendita, da parte di un privato, è apparso su Subito.it, il 21 gennaio scorso, ma ha già fatto il giro del web.

“Vendesi azienda agricola di circa 22 ettari fra pascoli, seminativi, boschi e orti con annessa tipica borgata alpina (Batuira) parzialmente ristrutturata” si legge.

La borgata è situata a Castelmagno, sulla strada Colletto-Valliera a 1612 mt. Il Comune ospita 61 abitanti ma la borgata è completamente disabitata. Il proprietario Franco Biglia l’aveva acquistata circa 10 anni fa, ha effettuato dei lavori di ristrutturazione ma adesso

“sto invecchiando, mantenerla richiede impegno e purtroppo non ce la faccio più” racconta a Repubblica.

Da qui la decisione di metterla in vendita e sperare che questo piccolo paradiso possa tornare a nuova vita. Oltre all’azienda agricola, nella borgata si trovano 5 baite di cui 2 dotate di soppalco, due su 3 piani e una su 2 piani, una legnaia con annesse 2 stanze, 2 stalle, 3 magazzini e una stanza con forno a legna. È presente una baita completamente ristrutturata adibita a bagno con doppi servizi igienici con wc, acqua calda e docce collegati con degrassatore e fossa biologica.

castelmagno1

In aggiunta, chi acquisterà la borgata, compresi nel prezzo avrà anche una baita da ristrutturare adibita a forno della borgata, una fontana al centro della borgata, un fienile, tre baite collabenti e una zona BBQ.

castelmagno3

Il costo? 360Mila euro, non poco ma più o meno quanto costerebbe un appartamento di medie dimensioni in una grande città italiana.

“La borgata è fornita di energia elettrica 6 kw per il 90% dei fabbricati e di acquedotto. Tutti gli immobili sono accatastati e le ristrutturazioni sono state eseguite con regolari permessi di costruire.Tappa imprescindibile sui percorsi escursionistici della zona e ideale per attività ricettive (B&B, agriturismo) e pratiche meditative” si legge ancora nell’annuncio.

Se si ha la possibilità di investire, Castelmagno potrebbe offrire un’ottima occasione, un luogo da far rinascere all’insegna del turismo lento.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Foto: Subito

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook