Superbonus 110%: prorogato fino al 2022. Tutte le novità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Era stato annunciato che il superbonus al 110% sarebbe durato per sempre. Così non è almeno fino a questo momento, ma il nuovo incentivo per l’efficientamento energetico introdotto nel 2020 sarà prorogato fino al 2022.

A darne notizia è stato l’autore dell’emendamento alla Legge di Bilancio, Luca Sut. Di fatto, il superbonus non si concluderà il 31 dicembre di quest’anno, quindi tra pochi giorni ma sarà prorogato fino a giugno 2022 e fino alla fine del 2022 per gli edifici che “a giugno di quell’anno hanno concluso il 60 per cento dei lavori”. L’’emendamento alla Legge di Bilancio è stato approvato nei giorni scorsi dalla Commissione Bilancio della Camera.

“Per la prima volta si riesce ad allineare in modo virtuoso la crescita economica, quella occupazionale, la salvaguardia dell’ambiente e i risparmi per i cittadini, mettendo in sicurezza il nostro patrimonio urbanistico. Non è un caso che tante e diverse categorie abbiano apprezzato questo strumento. Per tutti questi motivi, la proroga rappresenta un primo, vittorioso passo di una battaglia che ci vedrà in prima linea per estendere la durata del provvedimento” , spiega Sut.

Gli interventi trainanti e trainati per ottenere il superbonus al 110%

Ricordiamo che il superbonus al 110% permette di effettuare praticamente a costo zero una serie di interventi per rendere più efficienti gli edifici. Esso comprende una serie di interventi trainanti come quelli per l’isolamento termico sugli involucri, il cosiddetto “cappotto”, ma anche la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti. Una volta effettuati, è possibile ottenere gli stessi benefici anche per una serie di interventi cosiddetti “trainati”, ossia efficientamento energetico, installazione di impianti solari fotovoltaici e
infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

Di conseguenza, una volta ottenuta l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio, il superbonus sarà utilizzabile anche per i prossimi 2 anni, fino al 2022 e in particolare:

  • è prorogato fino al 30 giugno 2022
  • eccezionalmente, la scadenza è al 31 dicembre 2022 per i lavori che a giugno 2022 sono conclusi al 60%.

Inoltre, la spesa sostenuta nel 2022 dovrà essere recuperata in 4 rate anziché in 5.

“Presenteremo un Ordine del Giorno in cui chiederemo un impegno preciso al governo di trovare le coperture per aggiungere un altro anno di maxi agevolazione ai due che abbiamo davanti” prosegue Sut.

Forse non sarà per sempre ma si punta a estendere ulteriormente il superbonus fino al 2023.

Fonti di riferimento: C2790/Camera, Luca Sut/Facebook

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook