Superbonus 110%: non finirà nel 2021 ma sarà per sempre. Parola del Ministro dello sviluppo economico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non sarà provvisorio ma strutturale. La possibilità di usare il superbonus al 110% per gli interventi di efficientamento energetico potrebbe essere per sempre. A farlo sapere è stato il Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli.

Secondo il Ministro, gli incentivi saranno finanziati parzialmente attraverso il Recovery Fund e non avranno una fine. Una mossa che da una parte potrebbe favorire l’efficientamento energetico, praticamente a costo zero, di gran parte delle abitazioni italiane, dall’altra punta a rilanciare il settore dell’edilizia ed energetico dopo la crisi generata dalla pandemia.

Nel corso di un’intervista rilasciata la quotidiano La Stampa e riportata dal Sole24Ore, Patuanelli ha lasciato intendere che non si tratta di un’ipotesi ma di una possibilità più che concreta considerando anche che si sa già come verranno finanziati gli incentivi.

Secondo l’attuale formulazione, infatti, è possibile richiederli fino al 31 dicembre 2021. Già òe imprese ma anche i consumatori auspicavano una proroga dei tempi visto che la possibilità di richiedere il superbonus scatterà da ottobre prossimo. Si sperava in un’estensione oltre il 2021 ma a quanto pare non ci sarà più alcun limite, almeno stando alle parole del Ministro.

Secondo Patuanelli, i primi fondi potrebbero arrivare già entro quest’anno ed entro la primavera del 2021

“potremo avere il 10% dei progetti finanziati. Il resto nella seconda parte dell’anno o nel 2022”.

Gli interventi ammessi al superbonus

Ricordiamo che nel superbonus rientrano una serie di interventi, alcuni trainanti e altri trainati, ossia necessariamente legati ai primi. Gli interventi trainanti per i quali spetta il Superbonus sono:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  • interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Gli interventi “trainati” che rientrano nel Superbonus se eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali sono:

  • interventi di efficientamento energetico
  • installazione di impianti solari fotovoltaici
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

Inoltre, per ottenere il bonus, è necessario l’incremento di almeno due classi energetiche dell’edificio e attestato dall’Ape.

Per il nostro approfondimento leggi

Fonti di riferimento: IlSole24Ore

LEGGI anche:

Superbonus 110%: approvati ecobonus e sisma bonus anche per le seconde case

Ecobonus al 110% è legge: approvato il Decreto Rilancio, cosa prevede

Ecobonus al 110%, al via dal 1° luglio requisiti e interventi ammessi per gli incentivi

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook