Lampade a risparmio energetico, occhio al mercurio!

lampadina

Le lampade a risparmio energetico sono pericolose. A mettere in guardia sui rischi che comportano l’uso delle ormai famose lampadine a risparmio energetico è l’associazione spagnola “Ecologisti in azione“, proprio nel momento in cui è iniziata in Spagna la campagna per favorirne l’adozione.

A preoccupare l’associazione sarebbe il contenuto delle lampadine, che al loro interno presentano elementi di mercurio, una sostanza tossica per l’uomo. Il rischio sorge in particolare se inavvertitamente la lampadina si rompe in casa. Per evitare di inalare la sostanza, gli ecologisti consigliano di aerare immediatamente la stanza ed evitare di respirarne i vapori. Successivamente, la lampadina, o almeno ciò che ne resta, andrà gettata negli appositi punti di smaltimento.

Dura la critica di “Ecologisti in azione” contro l’iniziativa del governo, che prevede un bonus per il ritiro gratuito di una lampadina a basso consumo. Secondo il loro punto di vista, occorre informare dapprima sui rischi, sulla tossicità e sulla conseguente pericolosità di questi oggetti, divenuti ormai di uso quotidiano, e di cui spesso si ignora il contenuto e la pericolosità.

Ma attenzione a non creare inutili allarmismi. Chi di noi non ha mai usato (e rotto!) il classico termometro a mercurio? E allora basta sapere che se intatte le lampadine a risparmio energetico sono del tutto innocue, ma se si rompono occorre fare attenzione e aerare il locale.

Francesca Mancuso

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Coop

Mini-muffin al cioccolato serviti e cotti nella buccia di clementine

Hello Fish!

Preservare i nostri mari un passo alla volta, a partire dalla stagionalità del pesce

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Coop

Natale Green, dal menù ai regali, dalle decorazioni alla tavola, la guida per le feste

Seguici su Instagram
seguici su Facebook