Condizionatori: nuove etichette energetiche dal 2013

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Condizionatori d’aria, novità sulle etichette energetiche dal 1° gennaio 2013. Tra poco più di un mese infatti entreranno in vigore le nuove regole disposte dall’Ue riguardanti i requisiti di efficienza energetica minima e il consumo massimo di energia per i condizionatori a condotto singolo e doppio e per i ventilatori.

Basterà leggere le etichette per saperne di più sul dispositivo che l’utente sta per acquistare e soprattutto per scegliere i prodotti in modo consapevole ed ecocompatibile. Secondo il Regolamento della Commissione europea n. 206 del 6 marzo 2012, valido dal 1° gennaio, le etichette dei condizionatori dovranno essere obbligatoriamente presenti su tutti i dispositivi e riportare le informazioni sulle principali caratteristiche tecniche, le prestazioni e il consumo di energia di ogni modello.

Non cambierà invece, almeno per il prossimo anno, la classificazione dalla lettera A alla G, che segnala con la A i dispositivi caratterizzati dai consumi bassi e con la G quelli più dispendiosi sotto il profilo energetico. Secondo le nuove regole, l’etichetta dovrà essere disponibile anche per i condizionatori di uso domestico e di piccola potenza, ovvero per quelli dotati di una potenza refrigerante minore o uguale a 12 kW alimentati elettricamente. Obbligatoria l’etichettatura dunque per tutti i climatizzatori dotati di sistema aria/aria con una potenza massima di raffreddamento di 12 Kw.

Per quanto attiene ai condizionatori d’aria e ai ventilatori, le informazioni relative ai consumi di energia dal 1° gennaio, dovranno essere presenti nella documentazione tecnica del prodotto e sui siti web ad accesso libero dei produttori di condizionatori d’aria e ventilatori. Le nuove regole impongono inoltre al produttore di fornire, su richiesta, ai laboratori che conducono le verifiche ai fini di sorveglianza del mercato “le informazioni necessarie in merito alle impostazioni dell’unità come richiesto per stabilire le capacità dichiarate, i valori SEER/EER, SCOP/COP e i valori di servizio, nonché comunicare il referente presso il quale ottenere dette informazioni“.

L’obbligo che enterà in vigore a breve è solo il primo passo verso una maggiore diffusione della cultura dell’efficienza energetica. Usare elettrodomestici efficienti significa ridurre i consumi e insieme le emissioni inquinanti. Una scelta che deve diventare necessariamente consapevole.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook