Come scegliere il camino a gas più adatto alla propria abitazione

camino a gas

Il camino a gas è la soluzione perfetta per chi desidera godere della suggestiva atmosfera che il camino regala alla casa ma non vuole (o non può) sobbarcarsi i disagi che la legna da ardere impone.

A causa della loro semplicità di installazione, i camini a gas sono scelti sempre più spesso dalle persone per riscaldare la propria abitazione; rappresentano un’alternativa economica, comoda e ecologica al più tradizionale camino a legna.

Questa tipologia di camino, inoltre, si caratterizza sempre più per le linee eleganti e moderne, ed è perfettamente integrabile in ogni tipologia di ambiente, di arredamento e di stile.

Ma quali sono i diversi modelli in commercio e i principali vantaggi di scegliere un camino a gas?

Le diverse tipologie di camini a gas

Sebbene i modelli possano differire moltissimo dal punto di vista estetico, le tipologie vengono suddivise per meccanismo di funzionamento. Si distinguono in:

  • Senza canna fumaria: La facilità costruttiva è evidente, dal momento che non è necessario costruire un canale dal quale far uscire i fumi. Rappresentano l’ideale per chi, per vari motivi (es. è all’interno di un condominio) non può costruire una canna fumaria. Non essendoci un tiraggio naturale, questo genere di camini prevede la presenza del vetro.
  • Con canna fumaria a fiamma libera (senza vetro): La costruzione e l’installazione, in questo caso, sono un po’ più complicati. Il sistema di tiraggio naturale consente un’espulsione ancora più sicura dei fumi. Inoltre, non rende necessaria la presenza del vetro.
  • Con canna fumaria con vetro: Il funzionamento è identico alla tipologia precedente. In questo caso il vetro è presente per una questione quasi puramente estetica, sebbene si segnali una più lineare espulsione dei fumi: la fiamma, essendo “meno libera” può essere regolata con più facilità.
  • A incasso: Sebbene questa tipologia possa essere ricondotta a quelle “con canna fumaria” e “senza canna fumaria” va considerato a parte. In primo luogo per il design che è veramente raffinato e riproduce alla perfezione l’aspetto di un vero camino. Secondariamente, per il prezzo, molto più alto della media, determinato dalla necessità di intervenire sulla muratura.

Il camino a gas si propone come una delle soluzioni più versatili nel mercato del riscaldamento ecologico,sia per la rapidità con cui riscalda fino a 120 mq, sia per la possibilità di risparmiare sull’acquisto della legna o del pellet per l’alimentazione.

In alcuni modelli vi è la possibilità di aggiungere essenze balsamiche e sfruttare il calore dei fumi per la produzione di acqua calda sanitaria, tramite un recuperatore di calore (installabile anche successivamente) che permette di contenere dai 60 ai 90 litri di acqua calda a una temperatura di circa 60°, fruibile anche d’estate, grazie all’alimentazione coordinata con l’energia elettrica.

I vantaggi di scegliere un camino a gas

Rispetto ai camini tradizionali, i camini a gas presentano i seguenti vantaggi:

  • Facilità di manutenzione. Il camino tradizionale va pulito regolarmente, soprattutto per sgombrare la canna fumaria. Inoltre, vanno rimossi i prodotti di scarto della combustione del legno. I camini a gas non causano questi problemi: a bruciare è semplicemente gas.
  • Facilità di utilizzo. Gestire un camino, specie per chi non è abituato, può essere un impegno molto gravoso. Tra le azioni da compiere: il rifornimento della legna, l’accatastamento, la sistemazione della stessa per favorire la combustione e alto ancora. Il camino a gas, invece, si accende con un pulsante.
  • Facilità di installazione. I camini a gas si installano come se fossero un normale elettrodomestico e non necessitano di grandi interventi strutturali.
  • Sicurezza. Non vi è alcun rischio che nell’ambiente si disperdano prodotti della combustione.
  • Risparmio. A parità di calore prodotto, il gas costa molto meno della legna e persino del pellet.

Rispetto alle classiche stufe, poi, i camini a gas sono esteticamente molto più gradevoli.

Scegliere un camino a gas per la vostra casa significa assicurarsi gli stessi vantaggi di un caminetto tradizionale, ma con minori operazioni di manutenzione e gestione dell’impianto utilizzando, inoltre, un combustibile ecologico e pulito.

Il camino a gas è la soluzione ottimale per riscaldare gli ambienti di grandi dimensioni senza rinunciare al design e alla sensazione accogliente che solo un caminetto sa dare: facilmente installabile in qualsiasi tipologia di appartamento, permette di riscaldare ogni locale senza sbalzi di temperatura e in piena sicurezza, grazie ai sistemi di controllo che bloccano immediatamente e automaticamente il rubinetto del gas nel caso di fuoriuscita di fumo o perdita di fiamma.

Un altro vantaggio del caminetto a gas è che tale impianto è l’ideale anche per essere collocato all’esterno dell’abitazione, magari sotto ad un portico o nel terrazzo di un attico. In questo caso l’atmosfera che si crea è ancora più suggestiva, specie se il camino viene progettato per essere rivestito in pietra o in ardesia.

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook