@123rf/tammykayphoto

Sai che dovresti cambiare la direzione del tuo ventilatore da soffitto ora che è estate?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un’abitudine forse poco nota ma molto utile nei mesi estivi, quando il caldo ci fa boccheggiare. Sapevate che basta cambiare la direzione del ventilatore a soffitto per stare più freschi?

Quando fa davvero caldo, spesso non basta abbassare le tapparelle rivolte al sole e aprire le finestre per avere maggiore corrente d’aria. Ventilatori e condizionatori sono le soluzioni a cui si ricorre più spesso. Possiamo renderli più efficienti con una corretta pulizia e manutenzione ma possiamo anche sfruttare al meglio il loro potenziale (e risparmiare in bolletta) con alcuni accorgimenti. Uno di questi riguarda la rotazione del ventilatore da soffitto.

Le lame dovrebbero girare in senso antiorario in estate

Secondo Hunter Fans, cambiare stagionalmente la direzione di rotazione del ventilatore da soffitto è uno dei modi più semplici per ottenere il massimo rendimento. In estate essa dovrebbe essere in senso antiorario per aiutare a creare una corrente discendente, producendo una “brezza” diretta e rinfrescante. Far funzionare il ventilatore con le lame che si muovono in senso antiorario infatti crea quello che viene definito downdraft, una vera e propria cappa in cui l’aria più fredda viene spinta verso la nostra direzione. 

Può sembrare incredibile ma anche d’inverno un ventilatore da soffitto (questa volta con rotazione in senso orario) può aiutarci a stare più caldi creando invece una corrente ascendente e facendo circolare l’aria calda nella stanza. 

Come cambiare la direzione del ventilatore da soffitto

A seconda di come è configurato il ventilatore da soffitto, potrebbe essere necessario far scorrere un interruttore sul corpo principale in modo da cambiarne la direzione di rotazione in senso orario a antiorario (o viceversa). I modelli più recenti possono utilizzare un telecomando o un’app con questa funzione.

Questa soluzione, secondo Hunter Fan questo può aiutarci a risparmiare il 47% sui costi di raffreddamento. Chiaramente ciò vale quando ci troviamo nella stanza in cui è presente il ventilatore.

Una soluzione low cost, da provare.

Fonti di riferimento: Hunter Fan

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook