Le cucine plastic free che durano una vita

Bonus bollette luce e gas 2021: a chi spetta, come e quando viene erogato automaticamente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bonus luce, gas e acqua. Novità dal 1° gennaio di quest’anno. A renderlo noto è l’Arera, l’Autorità per l’energia. Il cosiddetto bonus sociale dedicato alle famiglie con disagio economico e numerose sarà riconosciuto ed erogato automaticamente. Basterà solo fare il calcolo dell’ISEE.

Torna dunque il bonus ma con una nuova formulazione. Quest’aiuto di stato permetterà di avere uno sconto nelle bollette delle tre utenze domestiche per 12 mesi. Una piccola boccata d’ossigeno per 2,6 milioni di famiglie italiane che anche a causa della pandemia si stanno trovando in condizioni di difficoltà. Scopriamo chi ne ha diritto e come ottenere il bonus.

Quali bonus verranno erogati automaticamente

Spiega l’Arera che il bonus sociale riguarderà cittadini e nuclei familiari sarà così suddiviso:

  • il bonus elettrico per disagio economico
  • il bonus gas
  • il bonus idrico

I requisiti per ottenere il bonus luce e gas

Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico non sono cambiate rispetto agli anni precedenti. Occorre essere in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro
  • appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro,
  • appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

“Uno dei componenti  del nucleo familiare ISEE deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o gas e/o idrica con tariffa per usi domestici e attivo, oppure usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva. Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia – elettrico, gas, idrico – per anno di competenza“.

Come fare per ottenere il bonus luce e gas

La vera novità di quest’anno è che non sarà più necessario presentare la domanda per ottenere i bonus per disagio economico presso i Comuni o i CAF, come si faceva prima. Da ora in poi, basterà presentare la DSU per ottenere l’attestazione ISEE. In sostanza, basterà il calcolo dell’ISEE e se si avranno i requisiti si avrà automaticamente diritto al bonus sociale.

“Se il nucleo familiare rientrerà in una delle tre condizioni di disagio economico che danno diritto al bonus,  l’INPS invierà i suoi dati (nel rispetto della normativa sulla privacy e delle disposizioni che l’Autorità stà definendo in materia riconoscimento automatico dei bonus sociali per disagio economico) al SII, che incrocerà i dati ricevuti con quelli relativi alle forniture di elettricità, gas e acqua, permettendo di erogare automaticamente i bonus agli aventi diritto”.

Spiega inoltre l’Area che sono in corso di definizione le modalità applicative per l’erogazione automatica delle agevolazioni, che saranno oggetto di appositi provvedimenti da parte delle amministrazioni competenti.

In ogni caso, il bonus 2021 sarà comunque riconosciuto agli aventi diritto per l’intero periodo di agevolazione.

Se pensate di avere i requisiti, fate il calcolo dell’ISEE, sarà comunque utile per altre prestazioni sociali.

Fonti di riferimento: Arera

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook