Bollette energetiche: come aderire alla nuova tariffa sperimentale D1 per pompe di calore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Al via a partire da oggi la nuova tariffa D1, sperimentazione tariffaria su scala nazionale rivolta ai clienti domestici che utilizzano, nell’abitazione di residenza, pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento delle proprie abitazioni. Lo stabilisce l’articolo 8, comma 3, della delibera 607/2013/R/eel prevede che dal 1° luglio 2014.

Da oggi, e fino al fino al 31 dicembre 2015, i clienti che aderiranno alla sperimentazione tariffaria verrà applicata la tariffa di rete D1, caratterizzata dall’assenza di progressività del costo del kWh rispetto ai consumi complessivi annui, che invece caratterizza le tariffe di rete D2 e D3 attualmente applicate ai clienti domestici.

COSA CAMBIA – Proprio per chiarire il nuovo scenario l’Aeeg ha recentemente pubblicato una lista di Faq, spiegando, in sintesi, che con la D1 ogni kWh viene pagato sempre uguale, indipendentemente dal volume di consumo annuo registrato. Una delle componenti del prezzo dell’energia varia a seconda dei consumi effettivi (in centesimi di euro/kWh) quindi più si consuma, più si paga ogni kWh consumato; così invece il prezzo non cambia.

COME ADERIRE? -La richiesta di adesione deve essere presentata al proprio venditore di energia elettrica. Nel caso in cui si è serviti da un contratto in regime di maggior tutela, il venditore è sempre tenuto ad accogliere la richiesta di adesione. Se invece vi è l’adesione all’offerta di un venditore del mercato libero, è necessario verificare che abbia deciso di aderire alla sperimentazione.

La richiesta va presentata a partire da oggi 1° luglio 2014 ed entro il 31 dicembre 2015, compilando il modulo presso il proprio venditore di energia elettrica e allegando la documentazione tecnica che dimostri le caratteristiche del proprio sistema di riscaldamento a pompa di calore.

Dalla presentazione di una richiesta di adesione, venditore e impresa di distribuzione hanno a loro disposizione 14 giorni lavorativi per verificarne il contenuto e aggiornare le banche dati. La tariffa D1 verrà dunque applicata a partire dal primo giorno del mese successivo a quello in cui scade tale termine. L’adesione non comporta comunque alcun costo.

Scarica QUI il modulo per richiedere la nuova tariffa (al momento applicata solo da Enel)

Roberta Ragni

LEGGI anche:

I 5 modi per riscaldare la casa e risparmiare energia

Climatizzatori: 10 cose da sapere per scegliere il condizionatore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook