lavastoviglie risparmio energetico

Vi sarete spesso chiesti se utilizzare la lavastoviglie risulti più o meno ecologico rispetto al lavaggio dei piatti a mano. il risparmio di acqua e di energia che la vostra lavastoviglie può garantire dipende dall'anzianità dell'elettrodomestico.

Se la vostra lavastoviglie risale ai primi anni Novanta, è possibile che consumi una quantità d'acqua e di energia maggiore rispetto ai nuovi modelli. Le lavastoviglie a risparmio energetico utilizzano minori quantitativi di acqua calda nei loro cicli. Ecco alcuni consigli in proposito per rendere più ecologico l'impiego della lavastoviglie.

Se avete intenzione di comprare una nuova lavastoviglie:

1) Asciugatura

Esistono lavastoviglie dotate di un programma per l'asciugatura, che può funzionare sia ad aria che sfruttando il calore. L'opzione di asciugatura ad aria garantisce un maggior risparmio energetico. Se possibile, preferite un modello di lavastoviglie che preveda l'asciugatura ad aria.

2) Modello

I modelli di lavastoviglie più compatti impiegano meno energia perché richiedono meno acqua calda per completare il loro ciclo. Sono però adatte alle famiglie meno numerose. Il modello deve essere scelto in base alla quantità quotidiana di piatti da lavare, in modo da non dover effettuare più di un lavaggio al giorno, così da risparmiare energia.

3) Classe energetica

Le lavastoviglie in classe energetica più elevata garantiscono un minor consumo di elettricità. Controllate inoltre se sono presenti opzioni di lavaggio a ciclo breve e indicazioni precise sulla quantità d'acqua utilizzata per ogni lavaggio, in modo da poter scegliere il modello più efficiente.

Se siete già in possesso di una lavastoviglie:

1) Prelavaggio

Se avete la necessità di risciacquare i piatti e le stoviglie prima di posizionarli in lavastoviglie, utilizzate acqua fredda. Se potete, evitate il prelavaggio dei piatti e delle pentole con acqua corrente, cercando di eliminare con un cucchiaio i residui da gettare tra i rifiuti organici. Evitando il prelavaggio a mano risparmierete almeno 70 litri d'acqua. Al prelavaggio vero e proprio, quando necessario, preferite piuttosto l'ammollo delle stoviglie in un catino con acqua e sapone.

2) Asciugatura

Se la vostra lavastoviglie ha un programma per l'asciugatura dei piatti, evitate di utilizzarlo e lasciateli asciugare all'aria aprendo lo sportello e estraendo verso l'esterno i cestelli per le stoviglie. Cercate di terminare a mano l'asciugatura dei piatti. Evitare il programma di asciugatura vi permetterà di risparmiare dal 5% al 15% di energia.

3) Cicli brevi

Cercate di utilizzare sempre i cicli più brevi e più ecologici per il lavaggio dei piatti, ad eccezione dei casi in cui le stoviglie sono molto sporche. I cicli brevi richiedono meno acqua e meno energia, garantendo di solito gli stessi risultati dei cicli normali. Scegliendo programmi di lavaggio rapidi o a bassa temperatura e azionando la lavastoviglie sempre a pieno carico, è possibile risparmiare fino a 1500 litri d'acqua all'anno.

4) Temperatura

Se la vostra lavastoviglie lo permette, cercate di regolare la temperatura minima di utilizzo per l'acqua calda, in modo tale da ridurre ulteriormente gli sprechi energetici. Se è possibile, regolate la temperatura a 50 gradi. In questo modo si risparmieranno 84 chilowattora all'anno, corrispondenti a 80 cicli di lavaggio in lavastoviglie.

5) Anticalcare ecologico

La manutenzione della lavastoviglie deve essere regolare, in modo tale da permettere sempre un funzionamento efficiente dell'elettrodomestico ed evitare ingenti spese di riparazione. È dunque utile controllare spesso la pulizia del filtro dell'elettrodomestico e ricorrere ad un anticalcare ecologico. L'anticalcare per la lavastoviglie si prepara disciogliendo 150 grammi di acido citrico in 1 litro d'acqua distillata. Lo si utilizza versandolo nella vaschetta del brillantante, regolando l'indicatore al massimo. Effettuate il trattamento una volta al mese a lavastoviglie vuota. Così come per l'anticalcare, preferite un detersivo per la lavastoviglie ecologico.

LEGGi anche: Detersivo per piatti: 5 ricette fai-da-te

Infine i più temerari potrebbero provare a cimentarsi nella cucina con la lavastoviglie che sta diventando un vero e proprio must tra i green addicted.

Marta Albè

LEGGI anche:

Come cucinare con la lavastoviglie

Detersivi bio-ecologici: ecco il primo liquido per lavastoviglie

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog