@123rf/pahham

Spray antiparassitario naturale a costo zero: contro fumaggine, afidi e cocciniglia basta un pezzettino di questo sapone che costa meno di un euro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Che cos’è il sapone molle potassico all’olio di cocco? Il più famoso è Alga ed è molto utile anche per preparare un ottimo antiparassitario naturale, economico ed efficace. Ecco come fare

Chi non lo conosce? Alga è un sapone molle potassico molto diffuso non solo per il bucato. Oltre a garantire un forte potere smacchiante e sbiancante, non tutti sanno che questo sapone, dal costo davvero contenuto e con un buon INCI (contiene solo acqua, olio di cocco e glicerina), può essere usato anche in agricoltura per combattere i più comuni e fastidiosi parassiti. Rispetto ad altri insetticidi e pesticidi tossici per l’essere umano e l’ambiente, questo rimedio è naturale, ecologico, biodegradabile ma anche semplice da utilizzare.

Perché il sapone molle potassico all’olio di cocco è amico delle piante

Il merito è delle sue proprietà detergenti e insetticide che permettono di contrastare la fumaggine ma anche i comuni parassiti: acari, afidi, alcuni tipi di cocciniglie e altri piccoli insetti in grado di succhiare la linfa delle piante.

Come preparare uno spray antiparassitario a base di sapone molle

Un rimedio naturale facile e veloce da preparare, a costi contenuti e con effetti benefici. Se avete già in casa il sapone molle, provate a preparare questo spray antiparassitario, che si rivelerà utile in molte occasioni.

Ingredienti:

12 gr. di sapone Alga
1 litro d’acqua
Un flacone spray
Procedimento:

Sciogliere completamente il sapone nell’acqua e versate il composto nel flacone spray.

Come usarlo

Il prodotto va applicato la mattina presto o la sera, evitando le alte temperature o le ore in cui ci sono gli animali impollinatori. Per ottenere una maggiore efficacia, è meglio spruzzare la miscela su tutte le parti delle foglie da trattare. Nel caso dopo le prime 24 ore ci fossero ancora parassiti, è possibile ripetere l’applicazione al massimo per altri 3 giorni ogni 24 ore. Meglio non andare oltre le tre applicazioni per evitare di stressare o danneggiare la pianta.

In ogni caso, prima di usare questo rimedio, è utile consultare il proprio vivaista di fiducia visto che non tutte le piante tollerano il sapone molle potassico, tra queste le gardenie, le azalee, il ciliegio, il prugno e i cetrioli.

Inoltre, per capire se possiamo usarlo, è bene fare anche una piccola prova su una sola foglia. Se dopo un paio di giorno la foglia o la parte trattata non presenta macchie oppure i bordi delle foglie non si arricciano, significa che la nostra pianta ha alte probabilità di essere adeguata alla cura con il sapone molle potassico.

Sapone molle potassico

©greenMe

Altri consigli

Anche se si tratta di un prodotto atossico per gli esseri umani, questo rimedio può risultare pericoloso per le api o per altri insetti impollinatori. Per questo, vi consigliamo fortemente di evitarne l’uso durante il periodo di fioritura.

Leggi qui i nostri articoli sul sapone Alga

Ti potrebbe interessare anche:
Alcol d’aglio, come preparare l’infallibile insetticida naturale contro afidi e cocciniglie delle piante
Contro afidi e parassiti del giardino prova questi semplici trucchi (e ricette) a base di aglio
Cocciniglia: come riconoscerla e rimedi naturali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook