Peonia, il significato del fiore che sboccia solo 3 mesi l’anno

peonia

Le peonie fioriscono solo tre mesi l’anno producendo fiori con numerosi petali simbolo di prosperità, fortuna e amore. Scopriamo il significato del fiore della peonia e come coltivare questa bella pianta ornamentale.

Il significato del fiore della peonia

La peonia è un fiore ornamentale i cui fiori sbocciano poco più di tre mesi l’anno, da metà aprile alla fine di luglio.
Esistono numerose specie di peonia, suddivise in piante arbustive ed erbacee. Le prime sono caratterizzate da un portamento arboreo e rami legnosi e possono raggiungere dimensioni notevoli, crescendo fino a due metri di altezza. Le varietà erbacee di peonie hanno invece uno sviluppo più contenuto e tendono a crescere più in larghezza che non in altezza.

Sia le peonie arbustive sia quelle erbacee, producono fiori densi di petali i cui colori coprono una grande varietà di sfumature, dal bianco candido al rosso intenso.

I fiori sbocciano in tarda primavera e la fioritura, molto rigogliosa, si protrae solo per due o tre mesi, a seconda della specie e del clima in cui la peonia è coltivata.

Il fiore della peonia, con la sua ricchezza di petali, è simbolo di prosperità e buon auspicio. Il fiore della peonia è associato anche alla bellezza femminile e alla riproduzione e simboleggia l’armonia della coppia tra donna e uomo. Non a caso, la peonia viene spesso inclusa nei bouquet delle spose, per augurare fortuna alle nuove unioni.

Il significato del fiore della peonia varia poi leggermente in base al colore dei petali: le peonie rosa sono simbolo di amore romantico, quelle bianche sono emblema di purezza, mentre le peonie rosse rappresentano l’erotismo femminile.

Coltivare la peonia

La peonia è una pianta ornamentale rustica e resistente, quindi coltivare la peonia in vaso o in giardino risulta particolarmente semplice.

Le specie di peonia erbacee sono quelle che meglio si adattano alla coltivazione in vaso, mentre quelle arbustive possono essere coltivate in giardino o in grandi contenitori sistemati su terrazzi o balconi.

In ogni caso, per garantire la produzione di fiori, la peonia andrà collocata in una posizione molto luminosa e al riparo dei raggi diretti del sole.

La peonia non ha grandi esigenze per quanto riguarda il tipo di terreno, ma ha bisogno di essere concimata e necessita di molta acqua, soprattutto durante i mesi caldi. Il terreno non deve essere mai secco ma vanno anche evitati i ristagni di acqua nei vasi e nei sottovasi per evitare il marciume radicale.

A partire da metà aprile, la peonia inizierà a produrre i suoi splendidi fiori: i boccioli possono essere tagliati e sistemati in un vaso in casa, dove si schiuderanno nell’arco di qualche giorno. Per prolungare la vita dei fiori recisi di peonia, è consigliabile aggiungere all’acqua del vaso un cucchiaio di aceto.

I petali dei fiori di peonia, se non trattati, sono anche commestibili e possono essere aggiunti al tè o alle insalate.

Tatiana Maselli

Leggi anche:

Il significato nascosto dietro ad ogni fiore

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

corsi pagamento

seguici su facebook