@waldenstroem/123rf.com

Macerato di ortica: come prepararare il fertilizzante più economico di tutti, efficace contro afidi e ragnetti rossi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come preparare, utilizzare e conservare il macerato di ortica, il più facile, economico ed efficace antiparassitario contro afidi e pidocchi delle piante

Prendersi cura dell’orto in modo naturale significa conoscere i rimedi che possono permetterci di evitare il ricorso a pesticidi e fertilizzanti chimici. Tra di essi troviamo il macerato di ortica. Si tratta di un preparato suggerito dall’agricoltura biodinamica. Il macerato d’ortica è un antiparassitario e un fertilizzante naturale facile ed efficace.

Viene preparato con le varietà di ortica più comuni, Urtica urens e Urtica dioica che è possibile trovare nell’orto e nei prati L’ortica può essere raccolta nei prati o nei boschi in ogni momento dell’anno, tenendo conto che l’estate è il periodo migliore. Per la preparazione del macerato di ortica si utilizza l’intera pianta, fresca o essiccata. Essiccare l’ortica consente di averla a disposizione per preparare il macerato lungo tutto il corso dell’anno.

Come preparare il macerato di ortica

macerato ortica fermentazione

nettle brew a natural fertilizer made from fermented stinging nettles (Urtica dioica)

Ingredienti

  • 10 litri d’acqua
  • 1 kg di ortiche fresche o 200 gr di ortiche essiccate

Per la preparazione del macerato di ortica potrete utilizzare dell’acqua piovana, in sostituzione dell’acqua di rubinetto.

  1. Versate le ortiche e l’acqua in un recipiente non metallico.
  2. È possibile avvolgere le ortiche in una garza traspirante, oppure in un telo o sacco di iuta, prima di immergerle nell’acqua. In questo modo sarò più facile filtrare il macerato quando sarà pronto.
  3. Durante la macerazione, il recipiente deve rimanere senza coperchio. Copritelo semplicemente con una retina per evitare l’introduzione di insetti o sporcizia e per permettere il passaggio dell’aria.
  4. Posizionate in un luogo tiepido, all’aperto, lontano dal sole diretto.
  5. Il macerato può sprigionare un odore piuttosto forte, perciò si consiglia di non riporlo in ambienti chiusi durante la preparazione.
  6. E’ importante tenere conto dei tempi di riposo del macerato. Il macerato è maturo dopo 15 giorni.

Trascorso questo periodo, potrà essere utilizzato sul terreno per stimolare la crescita delle piante e come fertilizzante.

Come utilizzare il macerato di ortica

Il macerato di ortica favorisce la crescita delle piante, stimola lo sviluppo delle radici e arricchisce il terreno. Può essere utilizzato puro contro gli afidi, spruzzandolo sulle parti colpite dai parassiti, durante le ore serali. Funziona bene per contrastare anche i ragnetti rossi.

Potrete impiegarlo direttamente sul terreno, per prevenire le malattie delle piante e gli attacchi da parte degli insetti.

Come concime e fertilizzante naturale

Una volta pronto, come usare il macerato d’ortica per aumentare la crescita delle nostre piante? Come fertilizzante, può essere spruzzato nell’orto o nei vasi una volta alla settimana. In particolare:

  • Trapiantare:  questo macerato è utilissimo al momento del trapianto delle vostre piantine. In questo caso, immergete il pane di terra delle piantine nel macerato d’ortica per qualche secondo, prima di trasferirle nell’orto o in vaso.
  • Concimare: Irrorare il terreno con il macerato di ortica, sempre tramite uno spruzzino, favorisce la crescita delle piante e la maturazione degli ortaggi. In questo caso, dovrete diluire il macerato di ortica in 10 o 20 parti d’acqua. Ad esempio; 1 litro di macerato per 10 o 20 litri d’acqua.
  • Prevenire: il macerato d’ortica è adatto anche per fertilizzare, curare e prevenire le malattie degli alberi da frutto.
  • Accelerare compost domestico: Potrete anche versare piccole quantità del macerato diluito sul compost, per accelerarne la maturazione.

Come antiparassitario contro afidi e ragnetti rossi

Se il problema delle vostre piante sono gli afidi o i ragnetti rossi, potrete prelevare una parte del macerato, da spruzzare puro sulle piante, già dopo 12 ore, senza attendere i 15 giorni

Come conservare il macerato d’ortica

Dopo aver filtrato il macerato con un colino molto fine, dovrete trasferirlo in un bidone o in una bottiglia. I contenitori devono essere mantenuti chiusi.

Per agevolare la conservazione e per bloccare la fermentazione è necessario aggiungere al macerato un po’ di aceto, in una quantità pari al 2-4% rispetto alla quantità del liquido a disposizione.

In questo modo potrete conservare il macerato di ortica fino a 1 anno e mezzo.

Altri antiparassitari e fertilizzanti naturali:

Alcol d’aglio, come preparare l’infallibile insetticida naturale contro afidi e cocciniglie delle piante

Sull’ortica ti potrebbe interessare anche:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook