Come fare un innesto per unire due varietà di cactus (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I cactus sono una grande famiglia composta da almeno 2000 varietà di piante grasse. Di solito i cactus hanno una scorza esterna resistente, sono dotati di spine e trattengono acqua al proprio interno.

È facile coltivare i cactus perché sono piante che richiedono poche cure. I cactus sono anche molto belli da vedere sia per le loro forme sempre diverse sia per i fiori colorati a cui danno vita.

Se avete a disposizione due o più varietà di cactus, vi spieghiamo come fare per innestarle e creare un’unica pianta. L’innesto è utile non solo per ragioni estetiche ma anche per ottenere varietà di cactus difficili da riprodurre.

Ecco alcuni suggerimenti utili per innestare due varietà di cactus.

Leggi anche: PIANTE GRASSE: LE VARIETÀ PIÙ BELLE DI CACTUS DA TENERE IN CASA

Vi serviranno:

  • Due varietà di cactus
  • Rotolo di carta assorbente
  • Coltello affilato
  • Pellicola o spago
  • Alcol etilico

Leggi anche: COME COLTIVARE UN GIARDINO DI CACTUS CON QUALSIASI CLIMA

1) I cactus da innestare devono essere dello stesso sesso e della stessa famiglia. Dovrete scegliere prima di tutto la pianta di cactus più grande che farà da base e una piante più piccola da innestare. Il periodo migliore per innestare i cactus è la primavera.

2) L’alcol etilico vi servirà per pulire bene il coltello che userete per tagliare i cactus in modo da non rischiare di danneggiarli per il contatto con dei batteri.

3) Prendete dei tovaglioli di carta assorbente, ripiegateli e arrotolateli attorno alla base del cactus che avrete tagliato.

innesto cactus 1
innesto cactus 2
innesto cactus
immagine
innesto cactus

4) Per facilitare l’attecchimento i tagli che farete nei cactus dovranno essere netti e senza irregolarità.

5) Tagliate i cactus in modo uniforme così che sia facile innestarli.

6) Per tenere uniti i cactus utilizzate della pellicola o dello spago. Posizionateli in un luogo luminoso ma non sotto la luce diretta del sole.

7) Ora dovrete solo attendere con pazienza che l’innesto attecchisca. Quando la vostra nuova piantina diventerà autonoma la potrete posizionare ovunque, in giardino o in vaso e utilizzarla per decorare la vostra casa. Qui maggiori informazioni.

Marta Albè

Fonte foto: Guida de jardineria

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook