Ecoltivo: l’orto idroponico per coltivare in casa dentro una…scatola

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un orto idroponico pre-seminato, pre-fertilizzato e biologico che ha soltanto bisogno di acqua: chi ha il pallino per la coltivazione fai-da-te ma vive in città, potrebbe fare al suo caso Ecoltivo, un orto idroponico completamente autonomo che si prende cura della pianta per tutto il ciclo di vita.

Piccoli ortaggi, spezie e fiori: all’interno di una “scotoletta” ci sono semi e fertilizzante. Quello che bisognerà fare è semplicemente avviare il processo aggiungendo acqua nel piccolo serbatoio, mentre, quanto a semina e annaffiature, Ecoltivo fa il resto.

Un’idea che ha letteralmente conquistato il pubblico del Sana di Bologna 2017, dove Ecocoltivo è stato presentato ufficialmente ed è stato eletto miglior prodotto nell’area Green Lifestyle.

Com’è fatto Ecoltivo

ecoltivo 1

Si tratta di un orto idroponico pre-seminato, pre-fertilizzato e biologico. Il coltivatore non contiene terra al (soiless) e le piante crescono su un substrato immerso in acqua, che rende subito disponibili tutti i nutrimenti necessari per una crescita rigogliosa, senza cure ulteriori.

È un coltivatore adatto per ambienti dove la pulizia è importante come cucine, ristoranti, scuole, uffici, studi medici: sarà infatti sufficiente un piccolo spazio in cucina o su un davanzale, per ottenere verdure fresche a Km0 in ogni momento dell’anno.

Ecoltivo è disponibile in 7 varietà di piante alimentari ed è possibile scegliere di coltivare comodamente a casa:

  • basilico
  • misticanza di lattughe
  • lattuga bionda ricciolina
  • lattuga bionda a foglia liscia
  • lattuga rossa a foglia riccia da taglio
  • peperoncino Etna
  • nepeta cataria (erba gatta)

Come funziona Ecoltivo

ecoltivo

Il funzionamento è tanto semplice quanto innovativo, seguendo solo alcune semplici istruzioni:

  • disporre Ecoltivo in una zona piana, lontana da fonti di calore, in cui possa ricevere un’adeguata quantità di luce solare
  • non rimuovere gli adesivi sul coltivatore per non compromettere il corretto funzionamento
  • spingere la linguetta con scritto “livello acqua max” nel serbatoio
  • riempire il serbatoio utilizzando acqua a temperatura ambiente facendo attenzione a non superare il livello massimo di acqua
  • al primo utilizzo, ripetere l’operazione precedente fino a far rimanere il livello dell’acqua stabile sulla linea azzurra
  • in base alla tipologia di Ecoltivo scelta, i semi germoglieranno dopo qualche giorno o dopo qualche settimana
  • controllare che l’acqua all’interno del serbatoio non si esaurisca, nel qual caso aggiungerne in modo che il serbatoio contenga sempre almeno 1 centimetro di acqua

Il vostro orto sul balcone sarà pronto e per le aziende che vogliano mostrare la loro attenzione verso l’ambiente, Ecoltivo potrebbe rappresentare il gadget istituzionale ideale da distribuire in occasioni ufficiali, come eventi e fiere mirati allo sviluppo e all’innovazione, con tanto di etichetta personalizzata.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook