@Skorzewiak/123rf

Come coltivare gli spinaci: in casa, in vaso o rialzati, consigli e trucchi facili per averli a disposizione tutto l’anno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come coltivare gli spinaci sul balcone o in giardino in base alla varietà per averli a disposizione tutto l’anno

Pieni di sostanze nutritive, come vitamina A, C, ferro e calcio, gli spinaci sono facili e veloci da coltivare;  se scegli quelli giusti per la semina in successione, inoltre, potresti godere delle foglie per tutto l’anno.

Una volta che sai come coltivare gli spinaci, potresti raccogliere le tue foglie coltivate in casa entro sei-otto settimane. Si tratta di una verdura davvero versatile, da assaporare cruda con le foglie novelle tagliate in insalata, oppure come condimento di pasta, zuppe e stufati.

Come far crescere gli spinaci

Ci sono diverse opzioni per coltivare gli spinaci, puoi coltivarli al chiuso o all’aperto, in vaso su una terrazza o in un cortile, tra le altre colture nell’orto o in letti rialzati. Di seguito, ti guideremo attraverso tutte le opzioni. 

Ma gli spinaci sono facili da coltivare? Se ti sei mai chiesto se gli spinaci sono facili da coltivare, la risposta è sì; si tratta di una verdura molto facile da seminare e curare, che impiega circa sei settimane per crescere dalla semina alla raccolta. (Leggi anche: Spinaci: 10 ricette vegetariane e vegane per tutti i gusti)

Quando piantare gli spinaci?

Il momento migliore per la coltivazione degli spinaci è durante il clima fresco della primavera e dell’autunno. Si distinguono due diverse tipologie:

  • Cultivar di spinaci estivi: varietà estiva di spinaci,  che cresce ogni poche settimane dall’inizio fino alla tarda primavera.
  • Cultivar di spinaci invernali: tipologie invernali resistenti, da coltivare da metà estate a inizio autunno.

Ecco alcuni consigli per la coltivazione degli spinaci due volte l’anno:

  • Piantali da quattro a sei settimane prima dell’ultimo gelo in primavera, e ancora da sei a otto settimane prima del primo gelo in autunno.
  • Seminando i semi ogni tre o quattro settimane puoi godere di una fornitura costante durante la stagione di crescita.
Spinaci in contenitore

@Anthony Baggett/123rf

Spinaci da seme

Prima di iniziare la semina, decidi dove vuoi coltivare gli spinaci poiché alcune delle varietà più piccole sono particolarmente adatte ai contenitori.

Per avere successo nella coltivazione, prima della semina inserisci nel terreno del compost e un fertilizzante generale. Questo aiuterà gli spinaci a crescere bene e impedirà anche alle foglie di avere un sapore amaro. E’ importante piantare le varietà giuste in un terreno ricco e organico, umido ma ben drenato, al quale fornire molta umidità e concime.

Le cultivar di spinaci invernali necessitano di una posizione soleggiata; le varietà di spinaci estivi sono, invece, idonee alle zone di ombra parziale.

Di seguito alcuni consigli utili:

  • Inserisci i semi non troppo in profondità, circa 1 pollice è sufficiente.
  • Se semini più di una fila, distanzia ogni fila a circa 14 pollici.
  • Copri leggermente i semi con il terreno.
  • Dopo che i semi germinano, diradali a 3-5 pollici di distanza. 
  • Fertilizza le piante regolarmente con un concime vegetale solubile in acqua.
  • Semina i semi ogni tre o quattro settimane per una fornitura regolare durante la stagione di crescita.
  • Mantieni ben irrigate le colture, annaffiando alla base della pianta.
Spinaci a terra

@Miloszg/123rf

Coltivazione in letti rialzati

La scelta della coltivazione in letti rialzati può aggirare il problema del terreno povero, o del tipo sbagliato di terreno per consentire alle colture di crescere con successo, poiché gli spinaci preferiscono un terreno da neutro ad alcalino.

I letti rialzati offrono un buon drenaggio e sono anche facilmente gestibili, da riempire con terreno organico e compost.

Semina i semi di spinaci non troppo in profondità, ogni fila a circa 14 pollici di distanza. Quando le piantine sono abbastanza grandi da essere maneggiate, diradatele a circa 3 pollici l’una dall’altra. Innaffia e concima regolarmente.  (Leggi anche: Spinaci congelati contaminati da cadmio, richiamo immediato in Italia)

Come coltivare gli spinaci in vaso

Per coltivare gli spinaci in vaso scegli un vaso largo, in modo da poter distanziare le piante di spinaci, e abbastanza profondo.

Di seguito alcuni tips utili:

  • Usa un terriccio di qualità ricco di materia organica.
  • Il terreno ben drenante è importante affinché gli spinaci crescano bene in vaso.
  • Inserisci i semi di 1/2 pollice di profondità.
  • Le piantine dovrebbero germogliare in 5-14 giorni a seconda della varietà e delle condizioni di crescita.
  • Distanzia ogni pianta di spinaci di almeno 3 pollici l’una dall’altra, o leggermente più distante se vuoi raccogliere foglie più grandi.
  • Tieni il vaso in un luogo soleggiato quando coltivi gli spinaci in autunno.
  • Quando si coltivano gli spinaci in primavera e in estate, tieni i contenitori in mezz’ombra.
  • Non lasciare che le piante di spinaci stiano nel terreno troppo umido, mantieni il terreno umido ma non bagnato, quindi assicurati che il vaso abbia un buon drenaggio.
  • Concima regolarmente il terreno.

Uno dei grandi vantaggi della coltivazione in contenitore è che è facile prolungare la stagione di crescita. Molte piante trarranno beneficio dal calore aggiuntivo che si trova in casa.

Come coltivare gli spinaci in casa

È facile coltivare gli spinaci al chiuso in casa o su un davanzale. Se pianti in autunno, posiziona i vasi su un davanzale più soleggiato poiché ci sono meno ore di luce solare. Non lasciare che le piante diventino troppo fredde o troppo calde, quindi non posizionarle direttamente sopra un termosifone, ad esempio.

Se le pianti in primavera, invece, posiziona il vaso in un punto in cui otterrà un po’ di ombra.

Semina i semi di spinaci in un contenitore profondo almeno 6 pollici e pianta i semi a una profondità di 1/2 pollice, con ogni pianta distanziata di circa 3 pollici l’una dall’altra. Mantieni le piante di spinaci ben annaffiate, anche se è importante non lasciare che il terreno si impregni d’acqua.

Foglie di spinaci

@Giuliano Coman/123rf

Prendersi cura delle colture

Per coltivare gli spinaci è importante prendersi cura delle colture. Come? Proteggi dal freddo le piantine di spinaci seminate in autunno, coprendole con un vello o una cloche.

Ombreggia le colture di spinaci quando fa caldo per evitare che il terreno si secchi; inoltre, per proteggere le tenere piante di spinaci dal calore del sole, puoi inserirle vicino a una copertura o un’altra pianta che cresce in altezza e che faccia abbastanza ombra.

Proteggi le giovani piantine di spinaci da lumache e uccelli; in più, ricordati di innaffiarle e concimarle regolarmente, cercando di evitare di bagnare le foglie. (Leggi anche: Il cibo che dovresti includere ogni giorno nella dieta per perdere peso e grasso addominale)

Raccolta di spinaci

@Dolgachov/123rf

Raccolta degli spinaci

Se segui i consigli su come coltivare gli spinaci, dovrebbero essere pronti per la raccolta tra le 6 e le 10 settimane dopo la semina. Se semini in successione in primavera e in autunno, puoi avere spinaci da raccogliere durante tutto l’anno.

Le cultivar estive, generalmente, le puoi raccogliere da maggio a ottobre, mentre le varietà invernali possono essere raccolte tra ottobre e aprile.

Per effettuare la raccolta, prendi poche foglie alla volta da ogni pianta. Ciò consentirà alle piante di continuare a produrre per tutta la stagione.

Un altro consiglio è tagliare le singole foglie esterne quando le piante sono alte 3 pollici, e consentire alle foglie interne di continuare a crescere per i raccolti successivi. Oppure taglia l’intera testa quando la pianta è alta 6 pollici, e attendi diverse settimane per la ricrescita e un secondo raccolto.

Le foglie baby sono ottime per l’uso in insalata, mentre le foglie mature possono essere cotte in zuppe, stufati, pasta o risotti. Le foglie baby, inoltre, possono essere utilizzate subito dopo la raccolta, perché hanno un sapore intenso e molto più buono, e se dovessero avanzare si possono conservare in frigorifero fino a un massimo di 14 giorni.

Sugli spinaci ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook