@Mehriban A/Shutterstock

Non gettare più gli scarti della lattuga! Piantali per coltivare insalata all’infinito

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come coltivare la tua lattuga in casa senza i semi piantando nell’acqua la parte finale del cespo di insalata

Non gettare via la parte finale del cespo di lattuga, ma piantalo! In questo modo potrete coltivare la vostra insalata all’infinito a partire da quelli che di solito vengono considerati rifiuti e gettati via.

Coltivare la lattuga a partire dai semi è piuttosto semplice, ma lo è altrettanto se proviamo a piantare la parte finale del cespo di insalata:  la propagazione della lattuga può avvenire, infatti, anche per talea. Provare per credere! (LEGGI anche: Come conservare l’insalata: 2 trucchi per avere lattuga fresca più a lungo)

Come riprodurre la lattuga dagli scarti

  1. Prima di tutto, eliminate dal vostro cespo di lattuga le foglie più esterne e più grandi. Quindi, utilizzando un coltello, rimuovete la parte inferiore del cespo di lattuga praticando un taglio netto a circa 3 centimetri di distanza dal fondo.
  2. Avrete così ottenuto la base del vostro cespo di lattuga. Mettete da parte le foglie per preparare una buona insalata ed apprestatevi ad ottenere della nuova lattuga fresca proprio a partire dalla parte finale del cespo, senza dover ricorrere alla semina.
  3. A questo punto non vi resta che procurarvi una scodella, un bicchiere o una ciotola che riesca a contenere per intero la base della lattuga.
  4. Versate nel contenitore il quantitativo necessario di l’acqua che permetta al fondo del cespo di rimanere immerso per circa un centimetro.
  5. Inserire nella ciotola con l’acqua la base del cespo di lattuga, che normalmente avreste considerato una parte di scarto.
  6. Posizionate il contenitore vicino ad una finestra, all’interno della casa. Sarà così esposta alla luce ma non ai raggi solari diretti.
  7. Etichettate il bicciere o la ciotola con la data dell’inizio “dell’esperimento” e ricordate di sostituire l’acqua una volta al giorno.
scarti verdure

@Mehriban A/Shutterstock

Quando e come trasferire la lattuga in vaso o nel terreno

Quando saranno trascorsi 15 giorni, potrete già osservare un buon sviluppo del cespo. Si saranno formate le prime radici e soprattutto le prime foglioline del cuore centrale della lattuga

Dovrete rimuovere le foglie più esterne senza rovinare le radici. Quindi sarete pronti per trapiantare la lattuga in un normale vaso rotondo, che riempirete con un mix di hummus e torba. Interrate ad una profondità di circa due dita e riempite bene il vaso con il terriccio.

Subito dopo il trasferimento in vaso, innaffiate abbondantemente la vostra lattuga. Se lo avete a disposizione, arricchite il terriccio con un fertilizzante liquido naturale. Esponete al sole la lattuga che crescerà in modo graduale. Sarà semplicissimo coltivarla in vaso sul balcone e coinvolgere anche i bambini nell’esperimento.

Quando avrete raccolto il vostro primo nuovo cespo di lattuga, potrete ricominciare l’esperimento da capo. Risparmierete sull’acquisto dei semi e avrete sempre a disposizione della lattuga fresca.

Ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile e Co-Founder di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa di diversi settori. Appassionata di tecnologia e ambiente, ha tenuto corsi di scrittura per il web dedicati a giornalisti e studenti.
eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

eBay

I migliori accessori da avere se usi il monopattino elettrico

eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook