Come si trasforma un cappero se non lo raccogli?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Di che colore è il fiore del cappero? Forse non tutti sanno che i capperi crescono su una vera e propria vite di fiori bianchi e altro non sono che le gemme non aperte dei fiori.

Così come per il carciofo, anche il cappero viene raccolto prima della fioritura per questo in tanti non riconoscono il fiore in sé: diciamo che siamo abituati a vederlo nelle nostre tavole in maniera diversa.

Ma come dicevamo, ad essere chiamati capperi sono proprio i boccioli del fiore dell’omonima pianta. Oltre ai capperi, tra i boccioli commestibili troviamo nasturzio, calendula e dente di leone.

I fiori del cappero sono ermafroditi e di colore bianco con sfumature che vanno dal rosa al violetto, sono formati da quattro petali ovali mentre il pistillo è sostenuto da un peduncolo molto lungo. La pianta mediterranea fiorisce da maggio in poi e fino all’autunno colora la natura.

Leggi anche: Come si trasforma un carciofo se non lo raccogli?

fiore cappero

La pianta del Capparis spinosa ha bisogno di molto sole e teme il gelo, fa parte della famiglia delle capparidacee e i suoi fiori raggiungono anche i 5 centimetri di diametro. Il frutto, invece, è una bacca che contiene al suo interno numerosi semi.

Spesso i capperi vengono coltivati nelle fessure dei muri e tra le pietre, dove è più semplice che i semi attecchiscano, ma anche in cassette di torba o di sabbia. Sono conosciuti per le loro proprietà benefiche, non a caso sono inseriti ufficialmente tra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani, mentre i capperi tipici di Pantelleria hanno ricevuto l’indicazione geografica protetta (IGP).

fiore cappero1
fiore cappero2

Tra le tante proprietà ci sono quelle diuretiche e curative per quanto riguarda le emorroidi, le varici e la gotta. Contengono vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Sono ricchi di sali minerali come calcio, potassio, ferro e fosforo. Per conoscere tutte le proprietà clicca qui.

fiore cappero3

I capperi si raccolgono ancora chiusi e si possono conservare sotto sale, ma sono protagonisti della cucina per i loro mille usi:dalla caponata di melanzane alla siciliana, al gazpacho fino al cous cous. I capperi sono ottimi anche come ingrediente aggiuntivo nella preparazione delle focacce e delle insalate di riso o delle insalate verdi estive, oltre che per rendere più saporiti i ripieni della pasta fresca fatta in casa.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook