Api: pesticidi tossici anche nelle piante ornamentali da balcone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pesticidi tossici per le api non soltanto in agricoltura, ma anche nelle piante ornamentali da balcone e da giardino che acquistiamo normalmente nei vivai. A lanciare l’allarme è Greenpeace nel suo ultimo rapporto, Eden Tossico: i loro veleni nel tuo giardino. Il 79% delle piante ornamentali analizzate in Europa sono risultate contaminate da pesticidi killer delle api.

E su alcune di esse sono state rinvenute sostanze illegali in UE. Il rapporto di Greenpeace evidenzia l’ampio uso di pesticidi nel settore della florovivaistica. Le analisi hanno riguardato 35 varietà di piante molto diffuse, come le viole, le campanule e la lavanda, note per attirare le api. Sono state acquistate in negozi di giardinaggio, supermercati e centri del fai-da-te di 10 Paesi europei.

Gli insetticidi dannosi per le api erano presenti in 68 piante. Quasi la metà dei campioni conteneva residui di almeno uno dei 3 neonicotinoidi di cui l’UE ha limitato l’impiego per salvare le api. Non è chiaro – secondo quanto comunicato da Greenpeace – se si tratti di applicazioni illecite effettuate in Europa o di importazioni da Paesi dove gli standard sono inferiori a quelli dell’UE. Anche se da questo studio non è possibile trarre conclusioni definitive sull’impatto di queste sostanze tossiche sulle api, è plausibile che api e altri impollinatori possano essere esposti a concentrazioni rischiose quando visitano queste piante.

pesticidi piante ornamentali

“I fiori sui nostri balconi o nei nostri giardini possono contenere pesticidi tossici, che mettono a rischio api e altri impollinatori. Finché si continueranno a utilizzare pesticidi killer delle api per la coltivazione di piante e fiori, tutti noi possiamo essere complici inconsapevoli di una contaminazione ambientale che mette a rischio le api” – ha dichiarato Federica Ferrario, responsabile Campagna Agricoltura di Greenpeace Italia.

Secondo Greenpeace, il bando parziale sui neonicotinoidi non basta a proteggere le api e gli altri insetti impollinatori. Dunque è necessario un divieto assoluto dei pesticidi dannosi per le api, che dovrà rappresentare il primo segnale di un cambiamento radicale dell’attuale modello agricolo industriale.

Consulta qui il rapporto Eden Tossico.

Marta Albè

Leggi anche:

SOS api: quel bottino avvelenato. Cocktail di pesticidi tossici nel polline europeo

Api: salviamole con un fiore. Ecco quali piantare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook