lavori_orto_gennaio

Nel mese di gennaio, soprattutto a partire dalla seconda metà, quando il pericolo delle gelate comincerà ad allontanarsi, sarà possibile preparare il proprio orto alla semina delle varietà di cui si vorranno raccogliere i frutti nel corso dei mesi successivi.

Sarà inoltre opportuno dedicarsi alla semina in semenzaio, soprattutto nelle regioni dal clima rigido e per le piantine più delicate. L'orto di gennaio può offrire un ricco raccolto di prodotti invernali da portare sulle nostre tavole. Non bisogna inoltre dimenticare di raccogliere le erbe aromatiche da essiccare o da utilizzare fresche in cucina.

LEGGI anche: Gelo: 7 modi per proteggere le piante sul balcone

COSA SEMINARE A GENNAIO

Nel mese di gennaio, soprattutto se si vive in una regione dal clima mite e se si ha la possibilità di seminare le proprie piante in maniera protetta, ad esempio ricorrendo ad un semenzaio, è possibile procedere alla semina di numerose piante e ortaggi, di cui si potranno cogliere i frutti nei mesi primaverili. Particolare attenzione, dal punto di vista della protezione dal gelo, dovrà essere posta alla semina di peperoni, pomodori, melanzane, rucola e basilico. Se il clima non è particolarmente rigido, è possibile seminare direttamente in piena terra fave, piselli e carote. Nel mese di gennaio è inoltre possibile dedicarsi al trapianto dei carciofi e dei bulbi di aglio e di cipolla.

A gennaio è possibile seminare:

Basilico

Carote

Cavolfiori

Cavolo cappuccio

Cipolle

Crescione

Erba cipollina

Fave

Lattuga

Melanzane

Meloni

Peperoni

Pomodori

Piselli

Porri

Prezzemolo

Radicchio

Ravanelli

Rucola

Sedano

Spinaci

Timo

Valeriana

Zucchine

Consigli per la semina

semenzai

Nelle zone in cui a gennaio il gelo si farà ancora sentire, è bene ricorrere alla semina in semenzaio per gli ortaggi più delicati, in modo da poter eseguire il loro trapianto nell'orto quando il clima sarà più favorevole. È inoltre possibile utilizzare semenzai o cassoni riscaldati, oppure tunnel di protezione in cui vi sia un corretto ricircolo dell'aria. Per chi possiede un orto casalingo, vi è la possibilità di costruire piccoli semenzai utilizzando contenitori alimentari di recupero, come piccoli barattoli di plastica di cui bucherellare il fondo.

IL RACCOLTO DEL MESE DI GENNAIO

A seconda di quanto seminato nel corso dei mesi precedenti, a gennaio sarà possibile raccogliere alcuni tra i seguenti ortaggi invernali. Chi ha a propria disposizione degli alberi da frutto, potrà inoltre raccogliere e gustare mele, arance, mandarini, mandaranci, pere e pompelmi. Da non dimenticare le erbe aromatiche: timo, rosmarino, origano, salvia e alloro.

A gennaio è possibile raccogliere:

Bietole

Catalogna

Cavolfiori

Cavolini di Bruxelles

Cavolo cappuccio

Cavolo nero

Cavolo verza

Finocchi

Indivia

Porri

Radicchio

Ravanelli

Sedano rapa

Spinaci

Topinambur

ORTO SUL BALCONE A GENNAIO

proteggere_piante-gelo

Chi possiede un orto sul balcone, nel corso del mese di gennaio dovrà ricordare di proteggere le piante dal gelo utilizzando dei teli appositi. Sarà certamente possibile effettuare il raccolto delle erbe aromatiche coltivate in vaso, come rosmarino, salvia e origano. Se il balcone è protetto, se si ha a disposizione un semenzaio o se si vive in una regione dal clima mite, è possibile dedicarsi alla semina di erbe e ortaggi adatti alla coltivazione in vaso, come ravanelli, rucola, carote, lattuga, radicchio, basilico, erba cipollina, prezzemolo e valeriana.

I LAVORI NELL'ORTO SECONDO IL CALENDARIO LUNARE

Luna crescente

Con la luna crescente la tradizione suggerisce di effettuare la semina di pomodori, peperoni, melanzane e basilico. La rucola e i ravanelli potranno essere seminati in semenzaio o in un luogo riparato, così come il radicchio e la lattuga da taglio. I giorni di luna crescente sono la scelta preferibile per effettuare i trapianti di carciofi, bulbi di aglio e cipolla. Carote e prezzemolo possono essere seminati in luna crescente per favorirne la crescita.

LEGGI anche: Coltivare piante aromatiche e officinali nell'orto

La luna sarà crescente dal 18 al 30 gennaio 2018.

Luna calante

La tradizione popolare vuole che con la luna calante si dia inizio ad una nuova stagione per il vigneto a partire dalla potatura. Essa però dovrà essere rimandata al mese di febbraio nel caso in cui il clima risulti particolarmente rigido, in modo da non arrecare danni alle proprie viti da uva. Nel frattempo si potranno preparare i supporti per le viti. Con la luna calante si consiglia di effettuare la semina di cavolo cappuccio, sedano, radicchio e lattuga. È inoltre possibile iniziare a preparare il terreno per la coltivazione delle fragole.

La luna sarà calante dal 3 al 16 gennaio 2018.

Luna piena

I giorni di luna piena rappresentano il momento migliore per dedicarsi alla raccolta delle erbe aromatiche da essiccare. L'orto di gennaio offre la possibilità di dedicarsi alla raccolta non soltanto di salvia, alloro e rosmarino, ma anche di timo e di origano. La fase di luna piena è ritenuta la migliore per dedicarsi alla concimazione degli alberi da frutto.

La luna sarà piena il 2 e il 31 gennaio 2018.

Marta Albè

- 5 serre eco-friendly e handmade dai rifiuti

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram