giardini verticali

Il miglioramento ambientale ed ecologico delle nostre città non può essere affidato esclusivamente a piani di intervento pubblico, spesso tra le altre cose carenti e privi di continuità.

Oggi, grazie a complementi di arredo e ad interventi sul verde domestico, possiamo tutti fare la nostra parte per abbattere la quantità di polveri sottili, per stabilizzare il grado di umidità e per andare a combattere anche quel riscaldamento globale che è, oggi, la più grande minaccia alla sopravvivenza della nostra specie e delle altre che popolano il nostro pianeta.

Di soluzioni innovative, in grado di farci assolvere il nostro compito personalissimo di conservazione del pianeta e del miglioramento delle condizioni ambientali, ce ne sono davvero tante, e oggi parleremo proprio di una delle più recenti, importanti e interessanti.

Un giardino verticale è una soluzione ideale per tutti coloro i quali vivono in città dagli spazi domestici angusti, dalle alte concentrazioni di inquinamento ambientale e acustico e dove creare ambienti interni salubri non è sempre facile.

Non sono soltanto un complemento di arredo per gli appassionati di design, ma piuttosto una soluzione completa in grado di coniugare esteticafunzionalità e anche impatto positivo sull’ecologia.

Vediamo insieme di cosa si tratta nello specifico, di quali sono le possibilità di impiego di questa tecnologia e soprattutto di quali gli effetti positivi a cascata sulla qualità ecologica dell’appartamento e dell’ambiente che lo circonda.

Cosa sono i giardini verticali?

I giardini verticali sono una soluzione che esiste da secoli e che ha contribuito ad abbellire moltissime città e metropoli durante tutto il corso della storia umana. Verrebbe sicuramente da chiedersi, a questo punto, perché stiamo parlando di novità assoluta nel campo dell’arredo e nel complemento ecologico per la casa, trattandosi appunto di una soluzione che esiste da più di un millennio.

Rispondiamo subito: oggi grazie alle soluzioni offerte dalle migliori aziende del settore (che tra le altre cose sono tutte o quasi in Italia) puoi impiegare questo tipo di complemento di arredo ecologico anche in appartamento, senza necessariamente spendere una fortuna e senza dover spendere molto tempo (o denaro) per la sua manutenzione.

Sono infatti disponibili soluzioni modulari, facili da installare e soprattutto a bassissima manutenzione, per godersi il verde (e i suoi effetti benefici) senza eccessive preoccupazioni organizzative o per il portafoglio.

I giardini verticali sono particolarmente interessanti perché ti permettono di avere il verde che hai sempre sognato, quel verde al quale avevi rinunciato per questioni di spazio e di opportunità, sfruttando spazi verticali che rimarrebbero altrimenti inutilizzati. Una soluzione che è dunque innanzitutto efficiente sotto il profilo spaziale - recuperare in modo congruo gli spazi inutilizzati è già un grande risultato per l’ecologia urbana - e che può offrire anche moltissimi vantaggi più strettamente sanitari ed ecologici, che andremo ad analizzare con maggiore dovizia di particolari più avanti.

Il giardino verticale ha delle enormi ripercussioni sulla salubrità degli ambienti

Nonostante si tratti di una soluzione che è adatta anche agli ambienti esterni, è negli interni che il giardino verticale può offrire il meglio. Gli studi a riguardo sono stati innumerevoli (i più importanti dei quali sono stati pubblicati dall’Università di Bologna ormai qualche anno fa) e hanno tutti univocamente e inequivocabilmente indicato un miglioramento a 360° della salubrità degli ambienti dove sono state appunto installate soluzioni in giardino verticale.

  1. Polveri sottili: sono, ed è ormai noto, la più preoccupante fonte di inquinamento ambientale nel mondo sviluppato. Hanno effetti deleteri sia sul breve che sul lungo periodo sul nostro apparato respiratorio e sono da diversi anni ormai la maggiore fonte di preoccupazione per la salute della popolazione. Con un giardino verticale puoi abbattere la concentrazione di polveri sottili fino al 50% a pochi giorni dall’installazione, per rendere più respirabile l’aria del luogo in cui vivi da subito.
  2. Umidità: un tasso di umidità troppo alto o troppo basso è causa di problematiche importanti per la popolazione umana e per quella animale. Tassi di umidità troppo alti possono favorire la proliferazione di muffe, funghi, batteri e virus - ad ovvio e scontato detrimento delle nostre condizioni di salute. Quando l’umidità invece è troppo bassa, sono gli acari della polvere a proliferare senza controllo. Con un giardino verticale, anche di dimensioni ridotte, puoi mantenere l’umidità dei tuoi interni costantemente intorno al 50%, eliminando l’ambiente favorevole alla riproduzione e alla proliferazione dei suddetti agenti patogeni.
  3. Relax: ci sono centinaia di studi che dimostrano che una quantità di verde adeguato è la prima fonte di relax per l’essere umano. Un relax che è sicuramente difficile quantificare, ma che avrai certamente sperimentato sulla tua pelle durante una passeggiata al parco o in un bosco. Se è vero che non potrai sicuramente creare un bosco in casa, è altrettanto vero che anche un paio di pareti arredate con un giardino verticale ti permetteranno di godere da subito di quella pace che solo il verde può regalarti.
  4. Inquinamento acustico: un altro problema purtroppo molto frequente in città. Il giardino verticale può essere abbinato a pannelli fonoassorbenti naturali, che combinano la capacità di assorbimento acustico della vegetazione con quella di strutture semplici ma efficaci. Restituiremo pace non solo a chi abita i nostri ambienti, ma anche all’ambiente circostante.

Benefici importanti, a fronte di un investimento decisamente ridotto e che soprattutto non richiede ulteriori interventi in futuro. Vantaggi inoltre sia per chi, come noi, vive direttamente gli ambienti, sia per le aree circostanti, con effetti a cascata che hanno un impatto importante su tutto il nostro micro-ecosistema.

Dove puoi impiegare un giardino verticale?

Praticamente ovunque, senza limitazioni di spazio o di carattere geografico. I giardini verticali sono stati già impiegati con successo in aree urbane particolarmente affollate, in soluzione interna o esterna, sia in aree residenziali che in aree commerciali.

Le aziende più attente al loro impatto ambientale e alla salute di chi lavora nei propri ambienti hanno impiegato con successo soluzioni in giardino verticale anche in realtà a propensione spiccatamente produttiva.

E che dire delle strutture ricettive? I giardini verticali sono in grado di abbellire e rendere più funzionali anche ristoranti, hotel, b&b e sale convegni.

Una soluzione che, tra le altre cose, è sempre più comune non più soltanto in realtà all’avanguardia, ma anche in quelle in genere più conservatrici e meno propense ad effettuare investimenti per il benessere.

Contro le maggiori minacce ambientali del nostro tempo

Anche se non sarà ovviamente il nostro giardino verticale a invertire il destino del nostro pianeta, siamo comunque davanti ad una tipologia di arredo intelligente che può modificare in piccolo l’equilibrio dell’ecosistema nel quale viviamo.

L’impatto è importante sulle polveri sottili, con una riduzione tanto immediata quanto importante, per un miglioramento istantaneo della qualità dell’aria che respiriamo.

Miglioramento per le quantità di ossigeno e di anidride carbonica presente nell’aria, come soltanto la vegetazione è in grado di fare.

Miglioramento inoltre per i tassi di umidità, con una stabilizzazione che non può che essere di enorme beneficio per le persone che vivono con noi e che passano molto tempo nei nostri ambienti.

I giardini verticali non sono dunque soltanto una soluzione importante sul piano estetico, ma anche sul piano funzionale ed ecologico, con ripercussioni misurabili su quelle che sono le principali minacce per la qualità ambientale e per la nostra sopravvivenza.

Come abbiamo detto in apertura, è irragionevole aspettarsi un’inversione di tendenza soltanto dai grandi piani pubblici. Coinvolgere gli individui e le famiglie, come appunto si può fare con l’installazione di soluzioni in giardino verticale, è necessario per un mondo più sostenibile, più verde e più salubre.

Bassa manutenzione e costi ridotti

Le soluzioni più moderne di questo tipo sono molto interessanti anche perché sono in grado di offrire tutti i benefici appena discussi a costi estremamente ridotti, non solo per l’installazione, ma anche per i successivi interventi di manutenzione.

Si possono scegliere infatti complementi in verde stabilizzato, che non hanno bisogno di una grande manutenzione quotidiana o di lungo periodo: ci troveremo dunque ad installare la soluzione che preferiamo, senza doverci preoccupare dei costosissimi interventi futuri di giardinieri e specialisti.

Spendere poco, ottenere benefici immediati e di lungo periodo, risparmiare moltissimo grazie ai miglioramenti ambientali: i giardini verticali sono effettivamente una soluzione efficace e valida sotto il profilo economico, per qualunque tipo di ambiente e di contesto.

Anche per un orto domestico in poco spazio

Il verde sviluppato in verticale può essere coniugato anche con le esigenze dei provetti chef. Coltivare in città è particolarmente difficile, soprattutto per questioni legate allo spazio.

Oggi puoi invece installare soluzioni in orto verticale, che ti permettono in spazi ridotti di coltivare tutte le piante aromatiche e ornamentali che hai sempre sognato di avere a disposizione, con la stessa efficienza e gli stessi benefici che abbiamo elencato per i giardini verticali.

Una soluzione ideale per tutti coloro che conoscono i benefici delle migliori piante da interno e da esterno disponibili a pochi passi dalle proprie cucine.

Funzionalità, ambiente, benefici per la salute: il futuro è in una tonalità di verde magari non convenzionale, ma che può davvero fare la differenza per noi e per l’ambiente.

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram