bonus verde

Bonus verde. Ad averne diritto saranno anche gli alberi secolari o di pregio per i quali si potrà richiedere la detrazione Irpef del 36%.

Se con la bella stagione state pensando di rimettere a posto giardini, terrazze e balconi inserendo un tocco di verde in più, avrete a disposizione il bonus fiscale, un incentivo statale sotto forma di detrazione Irpef grazie al quale il 36% di tutte le spese sostenute nel 2018 potranno essere recuperate in 10 anni.

Anche se il bonus verde è stato reso noto da tempo, introdotto dalla legge di Bilancio 2018, di recente, l'Agenzia delle entrate ha specificato tramite IlSole24Ore che cosa si può far rientrare nel bonus verde e che cosa no.

Sapevamo già che gli interventi detraibili sono i seguenti:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni (giardini, terrazzi, balconi)
  • impianti di irrigazione e realizzazione pozzi
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.
giardino pensile

Alberi secolari

La manutenzione ordinaria annuale dei giardini e delle aree verdi non rientra nella detrazione però ne hanno diritto tutti gli

“interventi mirati al mantenimenti del buono stato vegetativo e alla difesa fitosanitaria di alberi secolari o di esemplari arborei di notevole pregio paesaggistico, naturalistico, monumentale, storico e culturale”.

Questi ultimi infatti sono tutelati dalla legge 10/2013 e la loro conservazione è legata alla tutela del territorio.

Piante in vaso

Le piante in vaso sono escluse dal bonus, ma non in tutti i casi. È possibile infatti ottenere la detrazione del 36% se il loro acquisto rientra in intervento generale di sistemazione a verde di un intero giardino.

Ne consegue che i semplici vasi da balcone non hanno diritto alla detrazione, ma le piante destinate a un giardino pensile, la realizzazione di fioriere, l’allestimento a verde permanente di balconi e terrazzi, vi rientrano purché acquistate sempre a un intervento innovativo di sistemazione a verde.

Come fare per ottenere il bonus verde?

La detrazione massima non potrà superare 1.800 euro per immobile, ossia il 36% di 5.000 euro. Per richiederlo basta che il pagamento delle spese venga effettuato tramite strumenti che ne consentano la tracciabilità quindi con bonifico bancario o postale. In sede di dichiarazione dei redditi, il prossimo anno, si dovranno allegare le ricevute di pagamento.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram