bicarbonato-fungicida

Il bicarbonato di sodio è un prodotto davvero versatile che dovremmo avere sempre in casa. Utile non solo in cucina ma anche in bagno oltre che sul balcone o in giardino. Avete mai provato ad utilizzarlo ad esempio come fungicida per le piante?

Quella polvere fine di sale bianco, nota come bicarbonato di sodio e comunemente venduta in tutti i supermercati, viene usata soprattutto per lavare la verdura, igienizzare le superfici ma anche per trattare l’indigestione o il bruciore di stomaco grazie alla sua azione alcalinizzante.

Sono davvero tanti gli usi del bicarbonato di sodio ma pochi sanno che può tornare utile anche in agricoltura come fungicida grazie al suo potere disinfettante che previene ed elimina la presenza di diverse specie di funghi che attaccano comunemente le piante. Ciò è dovuto anche al suo effetto alcalinizzante che fa sì che non si crei quell’ambiente favorevole alla proliferazione dei funghi che, come è noto, amano invece ambienti acidi.

In particolare il bicarbonato di sodio agisce come fungicida naturale su:

  • Muffa grigia (Botrytis cinerea): si manifesta con la formazione di una massa di cotonina da marrone a grigia che porta al decadimento di fiori, frutti e tessuti teneri delle piante. Questo fungo spesso attacca fragole, broccoli e, come piante ornamentali, le rose.
  • Rhizoctonia solani: si manifesta con danni o lesioni alla base del fusto (colletto della pianta) quando questo è morbido causandone la rottura e di conseguenza la morte della pianta. Abbastanza comune in fagioli, peperoncino, spinaci, patate e pomodori.
  • Funghi Ascomycota: questi provocano il famoso oidio, detto anche mal bianco, nebbia o albugine, una malattia che colpisce diversi tipi di piante: vite, bietole, carciofi, pomodori, ecc.

Si può usare questo ingrediente naturale anche per la prevenzione e il trattamento della peronospora, una malattia delle piante causata da diverse famiglie di funghi. 

Spray al bicarbonato fungicida

Per preparare uno spray al bicarbonato con potere fungicida vi occorreranno:

  • 1 litro di acqua
  • 40 gr di bicarbonato di sodio
  • 1 contenitore spray

Preparazione

Aggiungere circa due cucchiai di bicarbonato di sodio (40 grammi) ad un litro d'acqua e mescolare in modo che si sciolga completamente, quindi versare nel contenitore spray e applicare sulle piante con una spruzzatura delicata (a gocce fini). Il fungicida al bicarbonato va applicato su tutta la parte aerea delle piante e in particolare sulle foglie sia sulla parte superiore che in quella inferiore.

Si consigliano due applicazioni settimanali nei periodi dell’anno in cui ci sono basse temperature e alta umidità, ovvero quelle in cui si creano le condizioni più favorevoli per lo sviluppo dei funghi.

Molto importante preparare solo la quantità necessaria per l’uso volta per volta, cioè non è consigliabile realizzare lo spray in anticipo e tenerlo per più di un giorno senza utilizzarlo in quanto in questo modo il composto perderà le sue proprietà curative.

Non vi preoccupate del possibile effetto nocivo del bicarbonato di sodio sulle piante, questo ingrediente infatti non provoca alcun appassimento né tanto meno morte di alcun fiore o coltivazione. L’unica cosa importante è non irrigare mai i terreni con acqua e bicarbonato ma spruzzare solamente sulle piante.

Potrebbe interessarvi approfondire l’argomento della lotta naturale ai parassiti dell’orto e del giardino. In questo caso leggete anche:

Sul bicarbonato potrebbe invece interessarvi:

Francesca Biagioli

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram