Pianta vaniglia

I capperi da dove vengono? E la cannella è già bella che fatta? I cavoletti di Bruxelles crescono sugli alberi? E chi ha mai visto la pianta degli anacardi? Suvvia, a meno che non siate botanici provetti, di moltissime cose che mangiate non conoscete la “pianta” d’origine e nemmeno da dove “nascono”.

La maggior parte di noi, insomma, non ha assolutamente idea di come determinati alimenti prendano vita. A partire da alcuni tipi di ortaggi per finire alle noccioline, passando per svariati tipi di frutti.

Ecco allora una carrellata di roba che mettete a tavola e, almeno una volta nella vita, vi siete chiesti: nasce sugli alberi o tra cespugli?

1) Ananas

ananas piante

Niente di più semplice: gli ananas provengono da pazzi cespugli che sembrano spuntare dal terreno senza un ordine. Il frutto proviene dal centro della pianta senza una grande richiesta di acqua. Quello che tutti sanno è che si tratta di una pianta tropicale, che però, ppuò essere coltivata anche in zone subtropicali e resistere ad abbassamenti di temperatura fino a 0° C. Per saperne di più leggi il nostro articolo su come coltivare l'ananas

2) Semi di sesamo

semi sesamo

I buonissimi semi di sesamo dall'esclusivo apporto di calcio provengono da germogli che crescono dritti e alti al di fuori dal terreno all'interno di piccoli baccelli che vengono chiamati "boccioli". È una pianta annuale che raggiunge i 50 centimetri di altezza e i cui fiori sono bianchi e tubolari. I semi sono piccoli, bianchi o neri, a seconda delle varietà e, una volta raccolti, vengono conservati essiccati o tostati.

3) Carciofi

carciofi copy

I carciofi provengono da un grande fiore viola con cime piumate. Quello che mangiamo è infatti il fiore stesso, l’infiorescenza "disposta a capolino". La piante del carciofo può raggiungere anche il metro e mezzo di altezza, le sue foglie sono molto grandi.

4) Cavoletti di Bruxelles

cavolettidibrux

I cavoletti di Bruxelles sono germogli commestibili della pianta erbacea Brassica oleracea L., della famiglia gemmifera, appartenente alla famiglia delle Crucifere e  alla categoria dei cavoli. Crescono da una pianta a foglia verde che misura da 2,5 a 4 centimetri di diametro. Crescono in un grappolo e sembrano piccoli cavoli.

5) Capperi

pianta capperi

I capperi crescono su una vera e propria vite di bei fiori bianchi e altro non sono che le gemme non aperte dei fiori. La pianta del Capparis spinosa ha bisogno di molto sole e teme il gelo, fa parte della famiglia delle capparidacee e la parte che si utilizza in cucina è proprio il suo bocciolo, da cui poi nasce il fiore.

6) Pistacchi

capperi

I pistacchi crescono in grappoli sugli alberi. Di solito questi alberi impiegano dai sette ai dieci anni per ottenere una produzione significativa con una produzione di picco che viene raggiunta a circa 20 anni. I pistacchi vengono quindi essiccati e asciugati o lavorati in macchine.

7) Arachidi

arachidi

Le arachidi  sono i semi commestibili di una pianta della famiglia delle Leguminose tipica del Brasile. Le noccioline sembrano dei piccoli fiori gialli quando crescono dal terreno. La pianta di arachidi è erbacea e produce legumi: in genere si autoinsemina e sviluppa dei baccelli contenenti i semi che poi siamo abituati a mangiare. Per saperne di più leggi il nostro articolo su come coltivare le arachidi 

9) Kiwi

piante kiwi

Anche i kiwi inizialmente sono dei fiori che pendono su una vite e crescono lungo tralicci. Il fiore si trasforma in kiwi che cadono fino a quando non sono pronti per essere raccolti. La pianta da cui deriva il frutto è la Actinidia deliciosa, originaria della Cina meridionale.

10) Zafferano

pianta zafferano

Lo zafferano proviene da fiori viola brillante bellissimi. Gli steli di zafferano escono dal centro dei fiori: viene coltivato a partire dai bulbi, come avviene per i fiori di tulipano o di iris.

11) Baccello di vaniglia

baccello vaniglia

Non tutti sanno che la vaniglia è una bellissima orchidea, che viene coltivata non per i fiori, ma per le capsule - i “baccelli” appunto - che sono particolarmente aromatiche. La pianta produce lunghi baccelli che vengono trattati e asciugati. Per saperne di più leggi anche il nostro articolo su come ricavare l'estratto per aromatizzare dal baccello di vaniglia

12) Anacardi

anacardi

Gli anacardi sono davvero bizzarri: loro sì che crescono sugli alberi! Gli arbusti producono delle "mele" di anacardio, poi quelli che siamo abituati a mangiare crescono dalle mele. Potrebbe interessarti saperne di più su come nascono gli anacardi

13) Mandorle

mandorle

Le mandorle crescono dagli alberi in fiore. I piccoli fiori si trasformano in baccelli e dentro quei baccelli si trovano le mandorle. Buonissime!

14) Cannella

cannella corteccia

La celeberrima spezia è ricavata dalla corteccia dall’albero sempreverde Cinnamomum verum che i coltivatori indonesiani tagliano, staccano e raschiano per poi farla essiccare. I pezzi più grandi di cannella vengono ridotti in polvere, mentre quelli più stretti sono trasformati in bastoncini. 

15) Mirtilli rossi

mirtilli rossi

I mirtilli crescono dagli arbusti nani sempreverdi che portano fiori che a loro volta diventano i piccoli pezzi di frutta che conosciamo.

Germana Carillo

geronimo stilton

G.Stilton testimonial per Conad

Il popolare topo è testimonial del concorso di scrittura sull'ambiente organizzato da Conad con il WWF. Scopri perché

Orticolario 2018

Fiera Orticolario 2018

Dal 5 al 7 ottobre a Villa Erba (lago di Como) apre la fiera per un giardinaggio evoluto. Tutti gli eventi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram