nutria

La nutria (Myocastor coypus), chiamata anche castorino, è un mammifero roditore originario del Sud America. Si nutre di piante acquatiche e di vegetali adattandosi al cibo che trova nella zona in cui vive. Dato che possono creare dei problemi agli agricoltori, come fare per allontanare le nutrie dall’orto senza fare loro del male?

Le nutrie si nutrono soprattutto di piante acquatiche ma anche di tuberi, radici e rizomi. Inoltre le nutrie, come le talpe, scavano tane e lunghi cunicoli sotterranei che utilizzano per spostarsi, un’altra caratteristica di questo animale poco amata dai chi coltiva l’orto.

Cosa dice la legge per quanto riguarda la caccia alle nutrie?

L’Enpa sottolinea che la nutria, pur non essendo più tutelabile attraverso la legge sulla protezione della fauna omeoterma (legge 157/92) resta sempre tutelata dall’articolo 544 bis e ter del Codice Penale che sanziona il maltrattamento degli animali.

Secondo lo Iucn la nutria di per sé non è una specie invasiva: sono stati gli interventi di eliminazione da parte dell’uomo a renderla tale. Per lo Iucn infatti la nutria figura tra le 100 specie del mondo che l’uomo ha reso più invasive: in Italia e in Francia gli abbattimenti hanno causato un aumento della popolazione di nutria.

Inoltre l’”invasione” di nutrie degli anni scorsi pare sia dovuta al fallimento degli allevamenti di questi animali. Chi non ha tratto profitto dalla produzione e dalla vendita delle pellicce di castorino non avrebbe fatto altro che liberare le nutrie in natura per sbarazzarsene.

nutria 3ù

Le nutrie non sono imparentate con i ratti e non sono un veicolo di malattie pericolose per l’uomo. Sono degli animali simili ai castori che meritano di essere protetti come tutti gli altri. Non si nutrono di altri animali e i danni che potrebbero provocare alla vegetazione riguardano soprattutto le zone dove sono presenti stagni e acquitrini, i loro luoghi preferiti dove cercare del cibo, a partire dalle piante acquatiche.

Purtroppo in Italia talvolta assistiamo a casi in cui le nutrie si trovano in sovrannumero e in cui si decide di intervenire per eliminarle in maniera brutale, come è avvenuto alcuni anni fa a Cesenatico.

nutria 1

Senza dimenticare l’episodio della nutria uccisa a badilate a Cremona quattro anni fa, una circostanza che è stata filmata e che ha portato a una denuncia alla Procura della Repubblica per chi aveva agito con così tanta violenza.

Per fortuna esistono altre strategie per allontanare le nutrie dall’orto e per lasciar fare alla natura il proprio corso. A dispetto di quanto si creda, infatti, le nutrie sono degli animali docili, si nutrono soprattutto di piante acquatiche e i danni all’agricoltura che sarebbero in grado di causare sono contenibili (qui e qui maggiori informazioni).

Secondo l’Enpa, la campagna di sterminio contro le nutrie è inutile e dannosa:

“I metodi alternativi alle uccisioni sono strumenti seri e validissimi che, per qualche "oscuro motivo" non vengono utilizzati. Si "preferisce" invece ricorrere alle trappole, all'eutanasia, alle uccisioni che non hanno mai prodotto alcun risultato”.

nutria 2

Ecco come allontanare le nutrie dall’orto senza far loro del male.

1) Evitare la presenza di acqua stagnante

Forse non sapevate che le nutrie sono degli animali semi-acquatici. Trovano il proprio habitat naturale nelle zone ricche di vegetazione di cui cibarsi e in cui si trovano stagni, acquitrini e rigagnoli. Sarebbe necessario organizzare il proprio orto in modo da evitare di creare ambienti dove siano presenti delle zone di acqua stagnante che potrebbero attirare le nutrie.

2) Reti metalliche

Dato che come le talpe le nutrie scavano dei cunicoli e possono addentrarsi nel terreno del vostro orto, potreste provare a recintarlo con reti metalliche che dovranno essere posizionate ad almeno 50 centimetri di profondità così da impedire alle nutrie l’ingresso. Create anche recensioni e muretti per proteggere il vostro orto. Cercate le reti anti-talpa o anti-nutria.

Leggi anche: Come allontanare le talpe in giardino e orto senza far loro del male

3) Repellenti naturali

Per tenere le nutrie lontane dall’orto esistono dei repellenti naturali sotto forma di cubetti in gel a base di essenze che sono sgradite alle nutrie che le disabituano ad avvicinarsi all’orto. Si tratta di un prodotto innocuo per le persone, gli animali e le piante e non arreca danni all’ambiente. Resiste all’acqua e all’umidità ed è pensato per allontanare le nutrie senza ricorrere a metodi nocivi.  

Per risolvere il problema delle nutrie, infine, la stessa Enpa propone l’utilizzo di reti anti-nutria, il ripristino degli habitat naturali e gli interventi di sterilizzazione, come alternative all’uccisione e alla caccia di questi animali. Infatti gli eventuali danni all’agricoltura e agli argini quando sono davvero dovuti alla presenza di animali possono essere evitati senza ricorrere alle fucilate. Cosa ne pensate?

Marta Albè 

Fonte foto: Wikipedia

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram