camelia coltivazione vaso giardino

Come coltivare la camelia in vaso o in giardino? Tra le piante che fioriscono in primavera troviamo la camelia. Esistono numerose varietà di camelia. Alcune sono senza profumo mentre altre sono molto profumate. I colori più diffusi per le camelie sono il bianco, il rosa e il rosso.

Il nome camelia deriva da Georg Joseph Kamel, il botanico che per la prima volta la importò dal Giappone nel 17esimo secolo. La camelia fa parte della famiglia delle Theaceae ed è originaria dell’Asia.

La coltivazione delle camelie è diffusa in tutta Italia. In particolare è famosa la collezione di camelie di Villa Taranto sul Lago Maggiore, in Lombardia. Quando decidete di iniziare a coltivare una camelia, ricordate che si tratta di una pianta subtropicale che ama le estati piovose e gli inverni asciutti ma che, fortunatamente, nel contempo è resistente al freddo.

Scopriamo come coltivare la camelia in vaso e in giardino.

Come coltivare la camelia in vaso

La camelia ama il terreno dal pH acido o almeno neutro, non ricco. Si tratta di una pianta resistente. Il consiglio per coltivare la camelia in vaso è di scegliere del terriccio adatto alle piante acidofile, come nel caso dell’azalea.

Acquistate una piantina di camelia in un vivaio di fiducia e rinvasatela il prima possibile se il vasetto di partenza vi sembra piuttosto piccolo. Potrete arricchire il terriccio con della sabbia. La camelia non ama i ristagni acquosi, per questo motivo dovrete fare attenzione a svuotare spesso i sottovasi.

I ristagni d’acqua infatti possono far marcire le radici e causare la morte della pianta che non riesce più ad avere a disposizione il nutrimento necessario. Il suggerimento è di tenere sotto osservazione la crescita della camelia, di potare i rami vecchi all’inizio della primavera per favorire la nascita di nuove gemme e di rinvasare la pianta ogni due anni.

Per scegliere la posizione del vaso con la vostra camelia sul balcone evitate la zona più soleggiata e date la preferenza ad una zona di penombra. Infatti il sole troppo forte in estate potrebbe bruciare le foglie della vostra camelia.

coltivare camelia 1

Se la vostra camelia ha bisogno di concime prima o durante la fioritura, rivolgetevi ad un vivaio di fiducia per scegliere un fertilizzante adatto a questo tipo di piante. Se vivete in una zona dove gli inverni sono freddi e temete che la camelia possa essere raggiunta dal gelo, durante la stagione invernale trasferite il vaso in una zona riparata.

Per quanto riguarda le camelie da coltivare in vaso, date la vostra preferenza a varietà di camelia che crescono lentamente e che rimangano piuttosto basse. Dal punto di vista delle dimensioni della pianta dovrete regolarvi grazie alle potature.

Infine, vi suggeriamo di innaffiare la vostra camelia con acqua piovana o demineralizzata per fare in modo che il pH del terreno non superi il valore di 6.5. Infatti in caso di pH neutro o eccessivamente alcalino la vostra camelia potrebbe ammalarsi e soffrire. Per evitare i ristagni nei sottovasi potrete disporre della ghiaia sul fondo.

Leggi anche: 10 PIANTE CHE FIORISCONO IN PRIMAVERA

Come coltivare la camelia in giardino

Per coltivare la camelia in giardino evitate i terreni argillosi, ricchi di calcare e dal pH alcalino. Questi terreni infatti possono trattenere acqua e determinare il marciume radicale e la morte della pianta. Tenete conto, ad esempio, che le camelie crescono molto bene nei terreni vulcanici del Lazio e della Campania.

Posizionate la camelia nel vostro giardino tenendo conto che si tratta di una pianta di sottobosco e che dunque non necessita del sole diretto. La camelia vive benissimo in una situazione di penombra.

Leggi anche: FONTANE E CAMELIE: LA STUPENDA VILLA ALDOBRANDINI RIAPRE I CANCELLI NEL CUORE DI ROMA (FOTO)

coltivare camelia 2

Potrete piantare la camelia vicino a dei grandi alberi che con la loro presenza contribuiranno a mantenere l’aria umida. La camelia non sopporta il gelo intenso dunque sconsigliamo la coltivazione all’aperto in zone dove gli inverni sono molto freddi e comunque suggeriamo di posizionare la camelia in una zona del giardino riparata sia dal freddo che dal vento.

Infatti la camelia non ama le correnti e il vento continuo. Esistono sia camelie a fioritura primaverile che camelie a fioritura invernale. In questo caso la regola dell’inverno mite vale ancora di più per proteggere al meglio le piante. Infine, innaffiate la vostra camelia regolarmente soprattutto in estate, dirigendo l’acqua direttamente alla base della pianta e senza bagnare i fiori e le foglie per non rovinarli.

Marta Albè

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram