melissa coltivare vaso

La melissa (Melissa officinalis) è una pianta erbacea perenne molto diffusa in orti e giardini che possiamo anche coltivare in vaso nel nostro orto sul balcone. È una pianta spontanea molto resistente ed è particolarmente amata dalle api.

Per questo motivo possiamo scegliere la melissa come pianta da coltivare non soltanto per i suoi benefici come erba aromatica e come rimedio naturale ma anche per creare nel nostro orto o in giardino un habitat adatto alle api.

La melissa è una pianta ricca di proprietà benefiche. Le sue foglie sia fresche che essiccate vengono utilizzate soprattutto per preparare delle tisane rilassanti, che facilitano il buon sonno, la digestione e la riduzione dello stress.

Leggi anche: MELISSA: PROPRIETÀ, BENEFICI E COME PREPARARE UNA TISANA

Quando seminare la melissa

Seminate la melissa in primavera a partire da marzo o aprile direttamente nel vaso o nell’orto. Interrate i semi di melissa a pochi millimetri dalla superficie e ricopriteli con del terriccio. Innaffiate subito e regolarmente giorno dopo giorno fino a quando vedrete spuntare i primi germogli.

Con temperature miti i semi di melissa germoglieranno in due o tre settimane. In giardino e nell’orto potrete creare dei filari a 20-30 cm di distanza l’uno dall’altro, mentre in vaso potrete seminare la melissa a spaglio.

Come coltivare la melissa in vaso

Per seminare la melissa scegliete dei vasi tondi o rettangolari abbastanza grandi e riempiteli con del terriccio fresco e leggero. La melissa è tra le piante che possiamo coltivare all’ombra sul nostro balcone.

Quindi se abbiamo una parte ombreggiata sul nostro balcone sarà il luogo ideale per posizionare il vaso con la melissa. Per la melissa vale la stessa regola che è molto importante per tutte le piante aromatiche: non lasciare mai ristagni nei sottovasi per evitare che le radici marciscano, che le foglie si secchino e che la pianta soffra. Dunque ricordate di controllare sempre i sottovasi, di evitare i ristagni idrici e di svuotarli regolarmente.

Leggi anche: 10 PIANTE PER UN BALCONE ALL'OMBRA

coltivare la melissa 1

Come coltivare la melissa nell’orto e in giardino

La melissa è una pianta rustica che si adatta a qualsiasi tipo di terreno e che non ha problemi di crescita e sviluppo. Anzi, si tratta di una pianta che, come la menta, si propaga molto facilmente.

Il consiglio per coltivare la melissa nell’orto e in giardino è di preferire un terriccio fresco e leggero e di preparare un’aiuola che ne possa contenere l’espansione. Potrete coltivare la melissa anche lungo i bordi dell’orto e del giardino, vicino a muretti e staccionate. Vi ritroverete con dei piccoli cespugli molto profumati. Per coltivare la melissa nell’orto o in giardino scegliete una zona di penombra.

Leggi anche: 10 PIANTE PERENNI DA SEMINARE UNA VOLTA E COLTIVARE PER SEMPRE 

Quando innaffiare la melissa

La melissa è particolarmente rigogliosa in primavera e in estate. Nelle giornate più calde potrete innaffiare la melissa due volte al giorno, alla mattina presto e alla sera. Altrimenti basta un’innaffiatura al giorno, meglio se alla sera, per evitare che l’acqua evapori troppo in fretta con l’arrivo del sole. Cercate di innaffiare il più possibile direttamente il terriccio senza bagnare le foglie della melissa per non rovinarle.

Come e quando trapiantare la melissa

La melissa è una pianta che si sviluppa molto rapidamente e anno dopo anno soprattutto nell’orto o in giardino potrete ritrovarvi con delle nuove piantine. Il consiglio è di trapiantare entro breve le piantine di melissa in sovrappiù nate da poco e di trasferirle in vasetti da regalare agli amici. Trapiantare la melissa è molto semplice e con un pizzico di delicatezza non rovinerete le piantine. Potrete trapiantare la melissa in primavera.

Leggi anche: 10 PIANTE DA COLTIVARE PER TALEA 

coltivare la melissa 2

Quando raccogliere e come conservare la melissa

La raccolta delle foglie di melissa avviene in estate, prima della fioritura. Vi consigliamo di raccogliere le foglie di melissa quando sono fresche per un utilizzo immediato e di lasciarle essiccare in un luogo asciutto e ventilato – magari all’aperto all’interno di un sacchetto di carta – per gli usi successivi. Chi vuole seguire la tradizione può raccogliere la melissa il 24 giugno, giorno di San Giovanni.

Con la melissa essiccata infatti sarà semplicissimo preparare delle tisane e la potrete utilizzare anche come condimento e come ingrediente di zuppe e minestre. Potate la melissa a fine estate e continuate a curarla in autunno e in inverno con le giuste innaffiature. Vedrete che in attesa della primavera le foglie saranno più piccole ma con il ritorno della bella stagione la melissa si riprenderà al meglio e diventerà molto rigogliosa.

Marta Albè

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog