eliminare erbacce

In attesa che la Commissione Europea decida di dire stop alla vendita dell’erbicida Roundup in Italia e in UE, tutti i cittadini possono già decidere di fare a meno dei prodotti a base di glifosato per eliminare le erbacce negli orti e nei giardini.

Esistono molti dubbi sulla sicurezza per la salute e per l’ambiente del glifosato, che viene utilizzato non solo nell’agricoltura industriale ma anche in erbicidi e pesticidi venduti per uso domestico e per il giardinaggio.

Dato che non vogliamo intossicarci e non vogliamo nemmeno nuocere all’ambiente in cui viviamo, per rimuovere le erbacce o per evitare che crescano possiamo ricorrere a delle alternative interessanti, a partire dalla classica pacciamatura.

Ecco alcuni consigli per eliminare le erbacce, senza usare il glifosato e i diserbanti.

1) Pacciamatura

La pacciamatura di solito si usa nei vasi, nelle aiuole e per le bordure degli orti. Si tratta di ricoprire la terra con uno strato abbastanza spesso di materiale organico che impedisca la crescita delle erbacce. Ad esempio si possono utilizzare pezzetti di corteccia e fibra di cocco. Tutto il necessario per la pacciamatura si trova nei negozi di giardinaggio. La pacciamatura ostacola la crescita delle erbacce.

2) Rimozione manuale

Se le erbacce ci infastidiscono e non sono un problema così tanto esteso da dover ricorrere a rimedi drastici possiamo rimuoverle a mano, o meno con l’aiuto degli attrezzi da giardino. Se rimuoviamo le erbacce subito, appena sono nate, non si riprodurranno tramite fiori e semi e così non si espanderanno troppo. Il nostro compito, dunque, sarà facilitato.

3) Bordure ornamentali

In giardino e nell’orto possiamo creare delle bordure ornamentali e dei sentieri lastricati che impediscano la crescita delle erbacce. Ad esempio possiamo piantare delle siepi che occupando spazio e con la loro ombra ostacolano la crescita delle erbacce o ancora dare vita a sentieri piastrellati per accedere all’orto e impedire che le erbacce si diffondano sulla terra libera.

erbacce 2

4) Regolare le innaffiature

Attenzione alle innaffiature, meglio regolarsi il più possibile per fare in modo che i punti in cui possono crescere le erbacce non ricevano acqua e concime. Meglio innaffiare e concimare bene l’orto e il giardino dove serve ma lasciare all’asciutto le zone dove le erbacce potrebbero iniziare a crescere.

Leggi anche: 25 MODI PER RISPARMIARE ACQUA IN CASA E IN GIARDINO

5) Orto sinergico

Nell’orto sinergico il problema delle erbacce non esiste perché si rispetta fino in fondo la biodiversità. Fiori e piante che spesso vengono considerate erbacce vengono seminate appositamente intorno agli orti per creare il perfetto habitat naturale per le farfalle, per le api e per gli insetti amici dell’orto. Si usa, inoltre, la pacciamatura con la paglia.

Leggi anche: LOTTA BIOLOGICA: COME ATTIRARE LE COCCINELLE E GLI INSETTI UTILI NELL’ORTO

erbacce 3

6) Cippato

Il cippato si ottiene da rametti di legno sminuzzati ed è utile sia per creare la pacciamatura dove non vorreste che crescessero le erbacce, sia per coltivare un vero e proprio orto senz’acqua grazie ad una tecnica sperimentata in Francia in nome di un’agricoltura più sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

Leggi anche: ORTO SENZ’ACQUA: COME COLTIVARE CON IL CIPPATO

7) Aceto

L’aceto di vino bianco contiene acido acetico al 5%. Si tratta di un disseccante che impedisce alle piante di sopravvivere ed è considerato efficace soprattutto sulle erbacce ancora giovani che non hanno sviluppato molto le radici. Provate a spruzzare acqua e aceto miscelati in parti uguali (ad esempio un bicchiere d’acqua e uno di aceto) alla base delle erbacce che vorreste eliminare ma state lontani dalle piante del vostro orto.

Leggi anche: ACETO: 30 USI ALTERNATIVI

8) Vodka

Un altro ingrediente che viene utilizzato per eliminare le erbacce senza ricorrere gli erbicidi è la bocca. Si tratta di spruzzare un mix di acqua e vodka con qualche goccia di detersivo per i piatti sulle erbacce esposte al sole per farle seccare. Provate con un bicchierino di vodka diluito in un bicchiere d’acqua a cui aggiungere due o tre gocce di detersivo per i piatti ecologico.

Leggi anche: VODKA: COME UTILIZZARLA PER LE PULIZIE DI CASA E NON SOLO

erbacce 1

9) Acqua bollente

Se preferite non utilizzare sostanze che alla lunga potrebbero risultare nocive per l’ambiente per rimuovere le erbacce da orto e giardino, provate semplicemente ad usare dell’acqua bollente da versare direttamente sulle erbacce indesiderate. A quanto sembra funziona soprattutto sulle erbacce che crescono tra le crepe di cemento e tra le mattonelle.

10) Teli biodegradabili e compostabili

Esistono, infine, dei teli biodegradabili e compostabili che vengono prodotti con gli scarti della coltivazione del mais e che sono adatti come alternativa alla pacciamatura che fino ad ora viene effettuate con teli di plastica o sacchi della spazzatura. Per trovarli informatevi nei negozi di giardinaggio e nei consorzi agricoli.

Marta Albè

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram