keyhole garden

Il keyhole garden o orto keyhole si ispira alla permacultura. Si tratta di un orto a letto rialzato che inizialmente è stato ideato per poter coltivare in zone del mondo molto aride, come l’Africa, ma che anno dopo anno si sta diffondendo come strategia di coltivazione anche in altre parti del mondo, ad esempio in Nord America.

Nel keyhole garden si creano dei letti rialzati per facilitare la coltivazione degli ortaggi e per trattenere meglio l’umidità del terreno anche nelle zone in cui le precipitazioni sono scarse e in cui bisogna risparmiare sull’acqua di irrigazione, dato che si tratta di una risorsa molto preziosa.

Un esempio di orto keyhole si trova in Egitto, in uno dei quartieri alla periferia del Cairo. Qui si coltivano piante da seme, ortaggi a foglia, frutta e legumi. L’orto a letto rialzato viene concimato direttamente con gli scarti vegetali agricoli. Tutto è disposto per massimizzare l’utilizzo intelligente dell’acqua per l’irrigazione.

Secondo la FAO i keyhole garden sono orti che garantiscono raccolti migliori e che nello stesso tempo proteggono sia il suolo che le risorse idriche. Le famiglie, anche quando sono molto povere, hanno la possibilità di produrre il proprio cibo in modo sostenibile.

L’orto keyhole è suddiviso in letti rialzati dove gli strati di terra vengono arricchiti con materiale organico, compost, letame e cenere. In un keyhole garden si possono coltivare facilmente carote, barbabietole, spinaci e altre verdure le une accanto all’altre. Così si migliora la fertilità del suolo e si riesce a trattenere l’umidità. Il keyhole garden si suddivide in strutture circolari o cilindriche che si possono coprire facilmente per proteggere le coltivazioni dal freddo e dal gelo.

Negli orti keyhole la coltivazione non avviene su file, anzi, la loro struttura particolare è un vero e proprio incoraggiamento a mescolare coltivazioni di diversi tipi per sfruttare al meglio lo spazio e per favorire la biodiversità.

keyhole garden 1

keyhole garden 2

Fonte foto: FAO

Seguendo i consigli della permacultura e dell’agricoltura sinergica si possono scegliere le migliori consociazioni per l’orto in modo da abbinare tra loro piante non antagoniste che si aiutino l’una con l’altra nella crescita.

keyhole garden 3

keyhole garden 4

keyhole garden 5

Fonte foto: Concern Usa

Vi abbiamo incuriositi e vorreste saperne di più? Guardate il video sul keyhole garden con Nicholas Burtner, esperto di permacultura.

Ecco, infine, il video della FAO dedicato agli orti di sussistenza.

Marta Albè

Fonte foto: Mon Jardin

Leggi anche:

ORTO BIOLOGICO: 10 PASSI PER INIZIARE A COLTIVARE UN ORTO NATURALE

ORTI URBANI: 10 CONSIGLI PER RIDURRE L'INQUINAMENTO E LE CONTAMINAZIONI

COME COLTIVARE L'ORTO IN UN SACCO

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram