rastrellare foglie cadute autunno

Stavate forse cercando una scusa per non rastrellare le foglie in giardino? Eccovi accontentati. Negli Stati Uniti la National Wildlife Federation ha iniziato ad incoraggiare i cittadini a non rastrellare le foglie e a lasciarle proprio dove sono in parchi e giardini.

Infatti la National Wildlife Federation ha confermato che le foglie cadute rappresentano un importante habitat naturale per numerose creature viventi che popolano prati e terreni. La natura seguendo le stagioni svolge il proprio ciclo e noi dovremmo imparare a rispettarlo.

Farfalle, salamandre, scoiattoli, tartarughe di terra, rospi, lombrichi e altri piccoli animali si nutrono delle foglie cadute sul terreno oppure depositano le loro uova proprio in questo ambiente.

Sarah Moore, esperta del Pacific Science Center, ha deciso di rispettare l’habitat naturale del proprio giardino e di permettere a tutti gli insetti di vivere in pace. Un giardino davvero naturale infatti permette di attirare molto di più sia le api che le farfalle.

Randall Hitchin, scienziato dell’Università di Washington, ha affermato di rastrellare le foglie solo raramente dato che questa azione modifica l’habitat formato dalle foglie stesse e lo rende ostile per gli insetti e gli altri animali.

La National Wildlife Federation spiega che dovremmo lasciare le foglie sul terreno affinché l’ecosistema del nostro giardino ne tragga beneficio. In particolare le farfalle e le falene svernano come pupe tra le foglie. Eliminare le foglie significa sbarazzarsi di questi insetti utili e bellissimi.

Non dimentichiamo che dal punto di vista del giardinaggio le foglie cadute offrono un doppio vantaggio. Formano una pacciamatura naturale che aiuta a sopprimere le erbacce e a proteggere il suolo dal freddo e nello stesso tempo le foglie decomponendosi aiutano a fertilizzare il suolo. Dunque perché spendere denaro per i fertilizzanti e la pacciamatura quando le foglie cadute in autunno e in inverno arrivano gratis in nostro aiuto?

Se proprio dobbiamo rastrellare almeno una parte delle foglie del nostro giardino per renderlo più ordinato, non gettiamole tra i rifiuti e utiliziamole per preparare il compost. Così potremo fertilizzare l’orto e le piante in vaso a costo zero in primavera.

Un altro consiglio per mantenere il giardino ordinato è quello di rastrellare le foglie solo dove serve, spostandole ai bordi del prato senza eliminarle del tutto, e di riutilizzarle sulle aiuole per proteggerle dal freddo durante l’inverno. Così potrete godere della vista di un bel giardino autunnale ordinato dando comunque una mano alla natura e rispettando l’ambiente.

Marta Albè

Fonte foto: Wallpapers Free

Leggi anche:

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram