rosa-gerico

Avete mai sentito parlare della Rosa di Gerico? Non è soltanto una pianta, ma un vero e proprio rimedio naturale per assorbire i cattivi odori in casa. La Rosa di Gerico o Jericho racchiude una magia immortale di cui potrete essere custodi. Scopriamo allora esattamente cos'è e come prendersene cura.

Innanzitutto specifichiamo che quella oggi comunemente chiamata Rosa di Gerico è in realtà una falsa rosa di Gerico. Ci spieghiamo meglio: la Rosa di Gerico, botanicamente nota come Anastatica hierochuntica, è una pianta tipica del Medio Oriente che fa parte della famiglia delle Brassicaceae. Simile ad essa vi è la Selaginella lepidophylla, della famiglia delle Selaginellaceae coltivata negli Usa e in Messico che è però più grande e ha caratteristiche un po' diverse. E' quest'ultima che si trova comunemente in commercio definita erroneamente e con finalità commerciali Rosa di Gerico.

Rosa di Gerico, leggenda

Si ritiene che la Rosa di Gerico sia originaria della Terra Santa. Fu portata in Europa dai crociati e dai pellegrini, accompagnata da numerose leggende. La più diffusa riguarda la capacità della Rosa di Jericho di donare ai pellegrini acqua dissetante per sostenerli lungo il cammino.

In Europa si pensa che possedere la Rosa di Jericho ed ospitarla nella propria casa sia in grado di attirare la felicità tra le mura domestiche. È inoltre un simbolo di lunga vita e bellezza oltre che di serenità e di resurrezione. In alcune pratiche magiche, inoltre, la Rosa di Gerico viene utilizzata per realizzare incantesimi e per migliorare la propria prosperità.

Le donne beduine bevono l'acqua della Rosa di Jericho perché pensano abbia proprietà curative, come la capacità di alleviare i dolori.

rosa gerico piantata

Rosa di Gerico e Bibbia

Nella tradizione cattolica e nella Bibbia si parla della Rosa di Gerico in relazione a Gesù, in particolare riguardo alla sua crocifissione e resurrezione. Si dice che la pianta fioriva regolarmente quando Gesù era vivo mentre al momento della sua morte la pianta misteriosamente seccò, di nuovo però con la resurrezione la pianta fiorì e divenne così il simbolo della rinascita. Alcuni cristiani continuano ad utilizzare la Rosa di Gerico nelle loro pratiche religiose, la pianta può essere messa ad esempio in una ciotola d'acqua durante il periodo natalizio o a Pasqua, in ricordo del sacrificio e della resurrezione di Gesù.

Non è certo però che quella citata nella Bibbia sia l'originale Rosa di Gerico, potrebbe trattarsi infatti anche della comune rosa.

Rosa di Gerico, significato

La rosa di Jericho viene chiamata anche "pianta della resurrezione". Questo per la sua particolare caratteristica di essere chiusa a riccio quando privata d'acqua e di aprirsi invece tornando verde una volta dissetata. Non appena si bagnano le sue radici, infatti, questa Rosa piano piano si apre e torna del suo colore originario.

Dato il potere simbolico di questa pianta, che rappresenta la "rinascita" si presta bene ad essere regalata in occasioni speciali come matrimoni, lauree, battesimi, ecc.

rosa gerico cover

Coltivazione falsa rosa di Gerico

Dato che in commercio è facile acquistare la falsa Rosa di Gerico, vi diamo alcuni consigli utili alla sua coltivazione. A prima vista si tratta di un bulbo apparentemente senza vita. Ma nel corso del tempo si aprirà dischiudendo completamente i suoi rami e assumerà un bel colore verde.

rosa je1
rosa gerico verde

La temperatura dell'acqua determinerà la tonalità di verde che la vostra Rosa di Jericho potrà assumere. In breve tempo vedrete la vostra pianta rifiorire e mostrare foglie e rametti. Sarà pronta per aiutarvi a contrastare i cattivi odori senza ricorrere ai deodoranti per ambienti comunemente in vendita.

Dovrete imparare a rispettare il ciclo della pianta. Non lasciate la Rosa di Jericho in acqua per più di 2 o 3 giorni consecutivi. Controllate che l'acqua irrori bene tutte le radici. A questo punto potrete far asciugare di nuovo la Rosa di Jericho.

Toglietela dall'acqua e vedrete che si seccherà completamente. Ritornerà in uno stato di riposo e riprenderà una forma molto simile a quella che aveva al momento dell'acquisto. Potrete decidere di conservarla disidratata a lungo o di rimetterla in acqua dopo 15-20 giorni per rivederla fiorire.

Ciò perché la Rosa di Jericho è originaria di luoghi aridi, dunque è abituata a sopravvivere anche senz'acqua. Può vivere senza acqua anche per lunghi periodi. Sostanzialmente si tratta di una pianta che muore con la stagione secca ma che poi rinasce appena compaiono di nuovo le piogge.

Seguendo il ciclo di apertura e chiusura la Rosa di Jericho durerà molto a lungo. Alcuni pensano che la Rosa di Jericho possa vivere in eterno.

Il processo di ripiegamento e distensione dei rami della Rosa di Jericho è completamente reversibile e può avvenire molte volte sia nell'habitat naturale della pianta che a casa nostra. Quando sarà aperta, la Rosa di Jericho tenderà ad assorbire i cattivi odori presenti nell'ambiente in cui si trova.

Rosa di Gerico, come farla fiorire

Per permettere alla Rosa di Gerico di fiorire la dovrete posare in una ciotolina o in un sottovaso con mezzo centimetro d'acqua tiepida. Si può anche nebulizzarla ogni giorno se l'ambiente in cui è posizionata è a bassa umidità. La pianta deve rimanere ad una temperatura dai 15° in su, in un ambiente luminoso e ventilato.

Rosa di Gerico riproduzione

Nel suo ambiente naturale, il ciclo vitale della Rosa di Jericho si conclude all'inizio della stagione secca, quando la pianta disidratandosi ripiega i rami in una massa sferoidale compatta. Questo protegge i semi e ne previene una dispersione prematura. I semi dormienti possono rimanere vitali per anni.

La rosa di Gerico separa spontamentamente i suoi rametti in due o più bulbi, se si vuole riprodurre quindi basta staccarli e riposizionarli altrove creando così delle nuove piante.

rosa gerico

Rosa di Gerico, dove trovarla

Potrete trovare la Rosa di Jericho nei negozi di prodotti biologici, in erboristeria e negli shop online, oltre che a fiere e mercatini dedicati al mondo del naturale. Vi abbiamo però segnalato che si tratta della falsa rosa di Gerico, potete facilmente controllare andando a leggere il nome botanico della pianta (Selaginella lepidophylla).

Rosa di gerico, video

Per farvi un'idea della splendida fioritura della rosa di Gerico potete guardare questo video che vi fa vedere passo passo come questa pianta da secca torna a rifiorire grazie ai suoi semi conservati sotto al terreno:

Falsa rosa di gerico, video

In questo video invece potete vedere "la resurrezione", ossia l'apertura della falsa Rosa di Gerico (Selaginella lepidophylla).

Marta Albè

Leggi anche:

Tillandsia: la pianta che assorbe l'iqnunamento

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram