coltivare orto

Coltivare l'orto, ecco una buona abitudine che tutti noi dovremmo riscoprire, anche se non abbiamo molto spazio a disposizione. Le soluzioni, si sa, sono molte, dall'orto sul balcone all'orto in affitto, fino all'orto condiviso. Ma come fare per coltivare l'orto tutto l'anno in modo naturale e cercando di ottenere raccolti sempre migliori? Ecco alcuni consigli utili.

1) Essere originali e creativi

Se avete un semplice orto sul balcone, non dimenticate l'originalità, non soltanto per abbellirlo ma anche per guadagnare tutto lo spazio possibile. Cercate soprattutto di creare una zona riparata, magari con una piccola serra e con teli di tessuto non tessuto per riparare le vostre piantine con l'arrivo del freddo.

Leggi anche: Orto sul balcone: le 10 idee più originali e creative

2) Nutrire le piante in modo naturale

Per nutrire le vostre piante potrete preparare dei fertilizzanti naturali molto simili a degli infusi, oppure dei macerati che possano fornire loro le sostanze necessarie per migliorare e favorire la crescita e la maturazione di frutti e ortaggi. Potrete preparare, ad esempio, infusi con le alghe, con le bucce di frutta e verdura, ma anche equiset, caffè, camomilla, calendula e tarassaco. Leggete qui.

Leggi anche: Fertilizzanti naturali: 10 infusi per nutrire le piante

3) Provare i Fiori di Bach

Sapevate di poter utilizzare i Fiori di Bach per la cura delle piante? Esistono rimedi specifici che possono aiutare le piante nelle diverse stagioni e a seconda delle fasi della crescita. Possono stimolare la fioritura in primavera, ad esempio, e aiutarle a superare il freddo dell'inverno. Inoltre stimolano la nascita di nuovi germogli. Il metodo migliore per utilizzare i Fiori di Bach consiste nel diluirne alcune gocce nell'acqua piovana che avrete raccolto sul balcone o in giardino anche grazie a un semplice secchio. Qui tutte le istruzioni.

Leggi anche: Fiori di Bach per la cura delle piante

4) Coltivare con gli scarti

Coltivare a partire dagli scarti. Ecco un'ottima idea per avere a disposizione nuovi ortaggi praticamente a costo zero. Vi basterà conservare le parti di scarto adatte di lattuga, cipolle e porri, oppure alcune foglie di basilico, o ancora la base di un gambo di sedano per dare inizio al vostro orto, anche in vaso, in modo semplice e conveniente, come insegna la permacultura.

Leggi anche: 10 ortaggi da comprare una sola volta e coltivare per sempre

5) Coltivare per talea

La talea rappresenta un metodo di moltiplicazione delle piante che permette di iniziare la loro coltivazione praticamente a costo zero. Grazie alla talea, in genere, è sufficiente avere a propria disposizione un ramo o rametto della pianta che si desidera iniziare a coltivare, da ottenere da qualcuno che sia già in possesso della stessa o da raccogliere in campagna o lungo un prato, nel caso delle piante selvatiche.

Leggi anche: 10 piante da coltivare per talea

6) Sfruttare i semi gratis

Seminare a costo zero grazie a semi praticamente gratuiti è possibile. Vi basterà dare uno sguardo a quanto presente nel vostro frigorifero e nella vostra dispensa per scoprire che vi potrete presto apprestare alla sperimentazione di nuove semine casalinghe da effettuare in vaso o nell'orto.

Leggi anche: 10 semi gratuiti che potrete trovare in frigo o in dispensa

7) Ridurre inquinamento e contaminazioni

Ridurre inquinamento e contaminazioni è fondamentale per chi coltiva un orto in città. Chi vive in una metropoli potrebbe essere più preoccupato di altri riguardo all'inquinamento dei terreni. Esistono, per fortuna, delle soluzioni per rimediare e prevenire la contaminazione dei suoli. Qui alcuni consigli per limitare l'inquinamento negli orti urbani.

Leggi anche: Orti urbani: 10 consigli per ridurre inquinamento e contaminazioni

8) Coltivare l'orto in un sacco

Se in inverno nella vostra zona coltivare l'orto è quasi impossibile, ma avete un balcone riparato o una cantina, provate a coltivare in un sacco o in una borsa della spesa ortaggi come le patate, i topinambur e lo zenzero. La coltivazione dell'orto nei sacchi è possibile anche durante la bella stagione e consente di risparmiare spazio sul balcoone per coltivare in un unico sacco delle insalate e ortaggi come pomodori, zucchine o melanzane.

Leggi anche: Come coltivare l'orto in un sacco

9) Costruire mini-serre e semenzai

Preparatevi per tempo alla stagione della semina costruendo delle mini-serre e dei semenzai per coltivare le piantine da trapiantare nell'orto direttamente dal seme. In questo modo risparmierete tempo, risorse e denaro. Inoltre sarà più semplice selezionare le piantine più resistenti da trasferire nell'orto al momento giusto, seguendo sempre il calendario stagionale più adatto alla zona in cui vivete.

Leggi anche: Semenzai: Come costruire in 10 mosse una mini-serra dai rifiuti

10) Risparmiare acqua

Coltivare l'orto al meglio significa anche irrigarlo in modo intelligente e cercare di risparmiare una risorsa preziosa come l'acqua potabile. Per questo motivo, per fare in modo di avere sempre a disposizione acqua per l'irrigazione senza sprechi, potreste pensare di raccogliere l'acqua piovana in giardino, con sistemi più o meno sofisticati.

Leggi anche: I migliori metodi per annaffiare le piante quando partite per le vacanze

Marta Albè

Leggi anche:

12 fertilizzanti e pesticidi biologici fai-da-te contro i parassiti del giardino

Come coltivare le patate in una borsa della spesa

5 serre eco-friendly e handmade dai rifiutl

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram