fiori di bach piante - fonte foto: bodyone.ca

Fiori di Bach, probabilmente molti di voi li conosceranno o li avranno utilizzati per la cura di alcuni disturbi che possono interessare il nostro organismo ed il nostro stato di benessere generale.

Non tutti forse sapranno che i fiori di Bach possono essere impiegati anche per la cura delle piante in vaso e degli alberi, nel caso in cui perdano le foglie o si secchino, in occasione del travaso ed in altre situazioni delicate.

Come preparare i fiori di Bach per la cura delle piante?

Per ciascun fiore di Bach prescelto si consiglia di impiegare una dose di 4 gocce in 4 litri d'acqua, con l'intenzione di utilizzare il preparato per effettuare le abituali annaffiature. L'acqua dovrà essere trasferita normalmente nell'annaffiatoio ed utilizzata per le proprie piante o per gli alberi. Nel caso degli alberi sarà necessario spruzzare il terreno attorno al tronco per una superficie corrispondente all'estensione della chioma. Per l'annaffiatura delle piante con i fiori di Bach è consigliabile ricorrere ad acqua piovana. Se ciò non fosse possibile, dovrebbe essere impiegata acqua non eccessivamente ricca di calcare.

L'Accademia di Fitoterapia Psicodinamica suggerisce di utilizzare, a scopo curativo, 30 gocce del rimedio o del cocktail di fiori di Bach prescelto per un annaffiatoio da circa 8 litri, e 7 o 8 gocce per un annaffiatoio, o uno spruzzatore, da 1 litro o 2. L'acqua arricchita con i fiori di Bach può essere spruzzata anche direttamente sulle foglie (preferibilmente nelle ore serali, in modo che le piantine non vengano bruciate dal sole) soprattutto nel caso in cui vi sia la presenza di parassiti e per effattuare una prevenzione da essi.

Osservare le piante

Le piante sono dei veri e propri esseri viventi. Chiunque si occupi di loro se ne può rendere conto, osservandole ogni giorno. Esse possono attraversare periodi di stress, ad esempio a causa della siccità, delle intemperie o della presenza di parassiti. Foglie ingiallite o che tendono a seccarsi, steli deboli, perdita di vigore dei rami: sono tutti segni che indicano che le nostre piante necessitano di attenzioni maggiori. È possibile che siano state esposte a temperature eccessivamente rigide o elevato, oppure che non siano state annaffiate adeguatamente.

Quali fiori di Bach utilizzare per la cura delle piante?

1) Travaso

Se dopo il travaso notate che la vostra piantina inizia a perdere le foglie, ricorrete a Star of Bethelhem, per lo shock, e Walnut, per facilitare l'adattamento al nuovo ambiente. Prima del trapianto l'Accademia di Fitoterapia Psicodinamica consiglia di immergere le radici in una soluzione di acqua fangosa con aggiunta di Rescue Remedy.

2) Foglie

Quando le foglie cadono: Olive e Hornbeam. Se le foglie sono secche: Centaury, Gorse, Olive, Rescue Remedy. Crab Apple viene impiegato in caso di foglie accartocciate. Wild Rose e Willow si utilizzano per le foglie che appaiono mosce e smorte.

3) Fioritura

Se sulla pianta sono presenti boccioli che tendono a cadere prima di schiudersi, è necessario ricorrere a Vervain e Olive. Se i fiori si seccano subito; Olive, Rescue Remedy, Wild Rose. Se la fioritura è abbondante e la pianta necessita di sostegno: Rescue Remedy, Elm, Olive. Centaury è invece consigliato dopo la fioritura della pianta, in modo da aiutarla a riprendersi.

4) Parassiti e malattie

Nel caso in cui siano presenti parassiti o funghi, si consiglia di utilizzare Crab Apple, Walnut e Centaury, da diluire in acqua e da impiegare spruzzando direttamente sulle foglie nelle ore serali. Agrimony è suggerito per le infestazioni da parassiti più gravi. Per ogni tipo di malattia delle piante si impiegano Crab Apple e Rescue Remedy. Rescue Remedy è il rimedio d'emergenza per le piante che sembrano prossime a morire, insieme a Sweet Chestnut, Gorse e Rock Rose. Hornbeam e Gentian sono adatti per le piante fortemente danneggiate.

5) Stagioni e crescita

Le piante possono soffrire più o meno gravemente in base alle stagioni ed alle temperature esterne. Quando le temperature estive risultano troppo elevate, si suggerisce di ricorrere a Centaury e Wild Rose. Per aiutare le piante a superare un inverno troppo freddo è possibile utilizzare Mimulus, una volta al mese. Per sostenere le piante nel corso della crescita è possibile ricorrere a Elm, Hornbeam e Walnut. Per stimolare lo spuntare dei germogli dai semi, una volta che essi siano stati interrati, il fiore di Bach adatto è Vine.

Fonte foto: bodyone.ca

Marta Albè

LEGGI anche:

Fiori di Bach: dire NO alla paura con il Rescue Remedy

Animali ansiosi o agitati? Provate con i fiori di Bach

Fiorisce Star of Bethlehem: rimedio di Bach e pianta spontanea

Fiorisce Star of Bethlehem: rimedio di Bach e pianta spontanea

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram