10 "semi" gratuiti che potete trovare in frigo o in dispensa

semi gratis - fonte foto: defrumpme.com

Seminare a costo zero grazie a semi praticamente gratuiti è possibile. Vi basterà dare uno sguardo a quanto presente nel vostro frigorifero e nella vostra dispensa per scoprire che vi potrete presto apprestare alla sperimentazione di nuove semine casalinghe da effettuare in vaso o nell'orto.

Per quanto riguarda le varietà indicate, il periodo ideale per la semina è costituito dalla primavera e dall'inizio dell'estate.

Ecco dunque 10 possibilità per arricchire il vostro orto evitando l'acquisto di nuovi semi.

1) Pomodori

pomodori

Se amate in modo particolare i pomodori, perché non provare a seminarli conservando i semi da uno di essi? Il procedimento è molto semplice. È necessario tagliare un pomodoro a metà ed estrarre i suoi semi. I semi, dopo essere stati risciacquati, dovranno essere disposti in un barattolo di vetro, colmato con un bicchiere d'acqua per un periodo di 3 giorni. A questo punto i semi andranno risciacquati ed asciugati. Potrete dunque piantarli in semenzai all'interno della vostra casa ed in seguito trapiantare nell'orto le piantine non appena saranno robuste.

2) Patate

patate

Non si tratta esattamente di semi, in questo caso, ma del tubero stesso. Avere a disposizione una patata germogliata ne permette la coltivazione sia nell'orto che in vaso, a patto che sia piuttosto profondo. La patata dovrà essere divisa in più parti a seconda della quantità di germogli presenti ed interrata con i germogli stessi rivolti verso l'altro. Dopo poco tempo vedrete spuntare le prime foglie ed in primavera lo sciluppo delle piantine sarà molto rapido.

LEGGI anche: Come coltivare le patate in 10 modi diversi

3) Topinambur

topinambur

Per quanto riguarda i topinambur, la coltivazione a partire dagli stessi tuberi è simile a quanto detto per le patate. Risultati un po' più rapidi si ottengono lasciando pre-germogliare i topinambur prima della raccolta. Nel caso in cui siano presenti più germogli, suddividete i tuberi in più parti ed interrateli ben distanziati, ad una profondità pari alle loro dimensioni, in vaso o nell'orto.

LEGGI anche: Come coltivare sul balcone il topinambur

4) Limoni

limoni

A partire dai semi del limone è possibile ottenere una pianta di profumati agrumi da coltivare in vaso. Affinché le piante di limone diano frutto, è solitamente necessario ricorrere all'innesto. I semi possono essere estratti direttamente dai frutti freschi e potranno essere interrati direttamente in vaso o in un semenzaio. Il periodo ideale per la semina è costituito dai mesi primaverili, in quanto la germinazione del seme avverrà quando le temperature saranno attorno ai 15 gradi.

LEGGI anche: Come coltivare i limoni in vaso

5) Cipolle

cipolle

La maniera più semplice per coltivare le cipolle pur non avendo a disposizione dei semi e dei bulbilli consiste nell'utilizzare l'ortaggio stesso come punto di partenza. Sarà possibile piantare le cipolle a partire dal germoglio centrale, oppure conservando il fondo dell'ortaggio ed interrandolo in un vaso. Dalle cipolle intere è inoltre possibile ottenere, interrandole, nuove piantine di cipolla da cui ricavare i semi.

6) Zenzero

zenzero

Lo zenzero può essere coltivato facilmente nell'orto o in vaso a partire da un rizoma fresco, da interrare in una zona arieggiata e luminosa, protetta dal vento. È importante che non rimangano ristagni nel sottovaso e che il terreno di semina risulti sempre ben drenato. Una soluzione semplice e antispreco consiste nel piantare rizomi che abbiano autonomamente già iniziato a germogliare.

LEGGI anche: Meraviglioso zenzero: ecco la tisana per prevenire il raffreddore e come coltivarlo sul balcone

7) Aglio

aglio - fonte foto: houselogic.con

Piantare l'aglio è semplicissimo, partendo proprio dai suoi spicchi. Suddividete l'aglio in spicchi e scegliete i più grandi, che dovranno essere interrati in vaso o nell'orto con la punta rivolta verso la superficie del terreno, a due o tre centimetri di profondità. Scegliete un terreno ricco e ben drenato, magari da arricchire con del compost casalingo. Piantare l'aglio attorno alle rose le protegge dai parassiti e dalle malattie.

LEGGI anche: Come coltivare l'aglio in balcone in 6 mosse

8) Fagioli e piselli

fagioli - fonte foto: houselogic.com

I fagioli ed i piselli secchi presenti nella vostra dispensa possono essere utilizzati per avere delle nuove e rigogliose piantine nel proprio orto, senza dover acquistare appositamente degli altri semi. I fagioli ed i piselli possono essere interrati a tre a tre in piccole buche poco profonde e ben distanziate, calcolando le distanze necessarie per poter posizionare dei bastoni di supporto per la loro crescita.

9) Sesamo

semi sesamo

Avevate mai pensato di provare a piantare i semi di sesamo presenti nella vostra dispensa? Potrete pensare di utilizzarne delle piccole quantità da seminare in vaso o in giardino, in modo da poter ottenere delle piantine resistenti al caldo ed alla siccità, oltre che ornamentali e gradevoli alla vista. La pianta produrrà dei baccelli da cui estrarre nuovi semi di sesamo dopo che si saranno essiccati. Seminare in primavera a pochi centimetri di profondità e su terreni ben drenati.

LEGGI anche: Semi di sesamo: proprieta', usi e dove trovarli

10) Papavero

semi papavero

Oltre ai semi di sesamo, nella vostra dispensa potrebbero essere presenti dei semini di papavero. Nel caso in cui vogliate ottenere dei fiori con cui decorare le bordure del vostro orto o del giardino, o da piantare in vaso, apprestatevi ad interrare dei semi di papavero premendoli leggermente al di sotto della superficie di terra con le dita ed innaffiandoli regolarmente. È bene seminare in un luogo ben illuminato e soleggiato.

LEGGI anche:

Semi di papavero: proprieta', usi e dove trovarli

Marta Albè

LEGGI anche:

Come conservare i semi del tuo orto

Conservare i semi: 5 idee creative