primavera casa giardino - fonte foto: the kitchn.com

La primavera è finalmente arrivata. È dunque il momento di accoglierla nella maniera migliore all'interno della propria casa e del proprio giardino, circondandoci il più possibile di tutta la bellezza che questo periodo dell'anno, simbolo di rinascita, può offrirci, dopo il lungo inverno.

Ecco allora che potremmo dedicarci a creare un ambiente accogliente per le farfalle, i volatili e gli insetti utili, in modo tale da poterne osservare da vicino l'aspetto ed i comportamenti, oltre che da poterci rendere conto di quanto la loro presenza in giardino possa rivelarsi utile. È inoltre il momento di dedicarsi alle pulizie ecologiche della casa, alla cura dell'orto e al decluttering. Dopo qualche piccola fatica, ci sentiremo sicuramente meglio. Ecco alcuni suggerimenti in proposito.

1) Costruire una casetta per gli insetti

casetta insetti

Costruire una casetta per gli insetti significa accogliere nel proprio giardino i loro esemplari più utili. La casetta potrà essere destinata sia al giardino vero e proprio che al balcone. Quali vantaggi si otterranno dalla sua costruzione? Innanzitutto su potrà dare rifugio alla fauna selvatica, cogliendo l'opportunità di osservarla da vicino, un'azione istruttiva soprattutto per i bambini. Grazie ad essa si potranno attirare insetti predatori, come coccinelle e coleotteri, che compieranno la loro lotta biologica nei confronti dei parassiti che possono attaccare fiori, piante o ortaggi. Si attireranno inoltre gli insetti impollinatori, come le api, che permetteranno la nascita rigogliosa di fiori e di frutti. Non vi resta dunque che scoprire come costruire una casetta per gli insetti per mettervi all'opera.

2) Fare birdwatching da casa

birdwatching

Fare birdwatching da casa è possibile? Certamente. È necessario però innanzitutto creare un ambiente confortevole per i volatili che vorremmo osservare all'opera nel prendersi cura dei propri piccoli, nel cibarsi o nel costruire il proprio nido. La soluzione più utile consiste nell'acquistare, o ancora meglio nel costruire preferibilmente con materiali di recupero, delle mangiatoie e delle casette per uccelli che possano fornire loro riparo ed accoglienza. Le mangiatoie e le casette per gli uccelli dovranno essere posizionate in una zona il più possibile tranquilla, che permetta loro di avvicinarsi ad esse senza temere pericoli. Ricordate di preparare un abbeveratoio con dell'acqua e di lasciare a loro disposizione una ciotolina con semi e granaglie. La loro presenza potrà farvi compagnia lungo tutta la primavera. Semi di girasole, di mais e di canapa, frutta secca e pezzetti di frutta fresca potranno essere in grado di attirare specie differenti, dai fringuelli, ai merli, alle cince.

LEGGI anche:

Come fare birdwatching ...da casa

10 mangiatoie per uccelli con materiali riciclati

3) Creare un giardino per le farfalle

farfalla

Come attirare le farfalle nel proprio giardino? Semplicemente scegliendo le tipologie di fiori che maggiormente si adattano a tale scopo. Ammirare le farfalle volteggiare tra fiori e piante non costituirà soltanto un piacere per gli occhi, ma ci permetterà di ricordare quanto sia importante la conservazione della biodiversità, sia per quanto riguarda il regno animale, sia per quanto concerne il mondo vegetale. Esse sono attratte dai fiori grandi e colorati, soprattutto se posizionati in pieno sole. Decidete dunque con attenzione dove posizionare i vostri casi in giardino, sul balcone o in terrazzo e come predisporre le vostre aiuole. Potrete scegliere di coltivare alcuni tra i fiori più amati dalle farfalle, tra i quali troviamo gigli, rose, dalie, girasoli, calendula, violette, tulipani, petunie e gerani, questi ultimi, in particolare, contribuiranno ad attirare le farfalle e nello stesso tempo ad allontanare naturalmente le zanzare, senza risultare in alcun modo nocivi.

LEGGI anche: Come attrarre farfalle nel nostro giardino

4) Pulizie ecologiche e decluttering

pulizie primavera ecologiche

Primavera, un tempo di rinnovamento. Come prepararsi alla rinascita? Riordinando e dedicandosi alle pulizie sia in casa che nel proprio giardino, oltre che dedicandosi al decluttering, cioè liberandosi degli oggetti inutili purtroppo accumulati nel corso dell'ultimo anno. Essi potrebbero rappresentare un vero e proprio fardello, sia dal punto di vista dello spazio occupato che psicologico. Gli oggetti inutili potranno essere donati in beneficenza, regalati a chiunque ne abbia bisogno o barattati, non di certo gettati tra i rifiuti. In giardino è giunto il momento di raccogliere le foglie secche, di procedere alle potature e di creare nuove aiuole, oltre che di preparare il proprio orto alla primavera. In casa verranno eseguiti quei lavori domestici fino ad ora rimandati a causa del freddo o della pigrizia, compresa una pulizia profonda dei vetri e della cucina, ed il riordino di archivi, librerie, scarpiere, dispense, armadi, cassetti e scrivanie. Le pulizie dovranno essere ecologiche, basate sull'utilizzo di prodotti naturali e di semplici ingredienti, come aceto, limone, bicarbonato di sodio e sale. Consulta per saperne di più la nostra guida alle pulizie ecologiche e convenienti.

LEGGI anche: Le 7 domande che aiutano a liberarci degli oggetti inutili

5) Coltivare erbe aromatiche e officinali

coltivare erbe aromatiche

Con l'arrivo della primavera giunge il momento dell'anno più adatto alla semina ed alla coltivazione delle erbe aromatiche ed officinali, da coltivare nel proprio orto, oppure in vaso, in modo da poter giungere alla creazione di un giardino erboristico personale, con erbe e fiori da utilizzare a scopo curativo, o semplicemente in cucina, che potranno essere impiegati freschi, oppure lasciati essiccare per un utilizzo futuro, in modo da poter avere sempre a propria disposizione quanto necessario, praticamente a costo zero. Tra marzo ed aprile è dunque ora di seminare la stevia, il basilico, la malva, la camomilla, la calendula, il prezzemolo, la menta, l'origano, la passiflora, l'erba cipollina ed altre piante che prevedano una semina primaverile. Coloro che si trovano alle prime armi, potranno acquistare della piantine già pronte, ponendo attenzione a preferire erbe aromatiche ed officinali provenienti da coltivazioni biologiche, in modo da poter godere pienamente dei loro effetti benefici.

LEGGI: Coltivare piante aromatiche e officinali nell'orto

Marta Albè

LEGGI anche:

5 modi per godersi l'estate riavvicinandosi alla natura

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram