@Vadim Guzhva/123rf

Metodo delle 4 scatole: il modo infallibile per fare ordine in casa e nella tua vita

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quante volte vi è capitato di avvertire l’esigenza di mettere ordine nella vostra vita? Tante, decisamente troppe. Forse il modo migliore per farlo è partire dall’ambiente in cui viviamo, ovvero la nostra casa, che spesso e volentieri si riempie di oggetti inutili e ingombranti. 

Molte persone aspettano la primavera per dedicarsi al decluttering (liberandosi del superfluo per fare spazio) e riordinare i propri armadi, cassetti e ripostigli, ma per qualcuno quest’operazione diventa fonte di stress e confusione. In realtà, esiste un metodo infallibile per far spazio in casa e scegliere con criterio quali oggetti tenere e a quali rinunciare: il metodo delle 4 scatole.

Leggi anche: Decluttering: come liberarsi del superfluo per vivere meglio

Le domande da porsi per fare ordine

Prima di mettere in pratica il metodo delle 4 scatole è fondamentale porsi una serie di interrogativi sugli oggetti di cui intendete sbarazzarvi. Eccone alcune che possono aiutarvi a fare un po’ di chiarezza: 

  • Questo oggetto mi torna utile o non l’ho mai utilizzato?
  • Questo oggetto è davvero in pessime condizioni e dunque da buttare?
  • Questo oggetto può essere trasformato in altro?
  • Questo oggetto può essere utile a un’altra persona (che magari non può permettersi di acquistarlo)?

Leggi anche: Le 7 domande che aiutano a liberarci degli oggetti inutili

Come funziona il metodo delle 4 scatole 

4-scatole

@andreahast/123rf

Il metodo delle 4 scatole può essere utilizzato sia per i vestiti che per accessori e altri oggetti che avete in casa. Prima di mettersi all’opera, bisogna procurarsi quattro scatoloni capienti (ad esempio quelle da imballaggio). Adesso non vi resta che andare a suddividere gli oggetti in questione all’interno delle 4 scatole:

  • SCATOLA 1: oggetti che possono rivelarsi ancora utili a noi
  • SCATOLA 2: oggetti in buone condizioni che possono essere messi in vendita online 
  • SCATOLA 3: oggetti da barattare con altre persone o regalare ad amici o ad associazioni che si occupano di assistenza a persone bisognose 
  • SCATOLA 4: imballaggi riciclabili (ad esempio di cartone o plastica) che possono essere destinati alla raccolta differenziata

Grazie a questo semplice metodo, sarà decisamente più facile decidere quali oggetti tenere e quali cedere. In questo modo, guadagnerete spazio prezioso nei vostri armadi e cassetti, oltre a fare un passo importante per iniziare finalmente a mettere ordine nella vostra vita. 

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook